Impatto Sonoro
Menu

Flavor Of The Week

FLAVOR OF THE WEEK: le migliori uscite discografiche della settimana

Un venerdì stavolta molto interessante e ricco di uscite stimolanti. Su tutti il nuovo e attesissimo lavoro dei Nine Inch Nails, ma anche il ritorno di due band che hanno fatto della sperimentazione la propria missione artistica: Soulwax Death Grips. Da segnalare anche il jazz concettuale di Kamasi Washington, ma anche due ottimi esordi, quello di Fit Of Body e delle Synk Ya Teeth.

PANIC! AT THE DISCO – Pray For The Wicked
(pop-rock)

Panic! At The Disco

Sesto album in studio per i sempre più patinati Panic! At the disco; un pop rock da charts che strizza l’occhio all’emo. Ne vale la pena?


 

KAMASI WASHINGTON – Heaven and Earth
(jazz / sperimentale)

A tre anni dall’esordio, il secondo album dell’artista ripiomba nei sentieri del jazz accompagnato questa volta da molti ospiti. Esperimenti, fiati, percussioni per due ore e mezza di musica emozionante.


 

NINE INCH NAILS – Bad Witch
(industrial)

Si chiude così la trilogia di Ep iniziata con “Not The Actual Events“, ma non azzardatevi a chiamarlo Ep. Lo stesso Trent Reznor lo ha definito album vero e proprio. Sei canzoni per mezz’ora di fuoco, industrial, visioni e graffi. Il miglior lavoro della band negli ultimi anni.


 

SOULWAX – Essential
(electro)

Album registrato in pochissimi giorni e costruito attorno alla parola Essential. Geniali come al solito. Come suona? Come ogni album dei fratelli Dewaele: benissimo.


 

DEATH GRIPS – Year Of The Snitch
(hip-hop / electro)

Sesto album per gli sperimentatori electro punk-hip hop. Una copertina al solito meravigliosamente controversa, due ottime canzoni tra gli estratti pre-release (Dilemma e Little Richard) e il solito mix di perversioni e distorsioni. Garantisce il solito MC Ride.


 

BEST COAST – Best Kids
(indie rock)

Quarto album per la band indie rock composta da Bethany Cosentino e Bobby Bruno. Leggeri, delicati e maliziosamente “surf” quando occorre. Album concepito per i bambini, non vi resta che sparlarlo in cuffia ai vostri figli!


 

DANNY GOFFEY – Schtick
(brit rock)

Il suo nome non vi dirà nulla, ma lui è il batterista storico dei Supergrass. Il sentiero battuto è sempre quello del brit rock e noi vi consigliamo di riascoltare i migliori lavori della sua storica band…


 

FIT OF BODY – Black Box No Cops
(hip-hop / electro)

Questo è il miglior esordio della settimana: elettronica, new- wave e southern-hip hop condensati in una bella mezz’ora piena di musica. Lui ha una voce incredibile. Cosa chiedere di più?


 

SYNK YA TEETH – Synk Ya Teeth
(electro / synth-pop)

Sono due graziose donzelle che amano gli anni ’80, l’elettronica, i synth monofonici, le linee di basso morbide, le distorsioni e il post- moderno. Bravissime.


 

GANG GANG DANCE – Kazuashita
(avant – rock)

Primo album in sette anni per il combo di Brooklyn, che torna in scena con un nuovo lavoro al solito ostico ma molto piacevole, pieno di sperimentalismi e melodie sghembe.


 

LUKASZ MROZINSKI – Mrozinski
(songwriting / post-folk)

Terza fatica per il cantautore italo-polacco che torna a 4 anni dal precedente lavoro con un nuovo album quasi omonimo edito Dischi Del Minollo e Noja Recordings. Oscuro, profondo, suggestivo ed emozionante: in due parole molto interessante.

 

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati