Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Postino – Latte Di Soia

2018 - Labella
pop / indie

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Blu
2. Anna ha vent'anni
3. Fuori dalla disco
4. Ambra era nuda
5. Quando non parli
6. Miope
7. Come le balene
8. Quella scatola


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Debutto di buon livello per Postino, 8 brani apertamente pop, indie nel senso ormai dato alla sezione italiana del termine, cantautorale per la cura dei testi. Fondamentalmente una voce distesa sui synth, accompagnata da uno strumentale che sembra ben costruito per non rubarle mai la scena, qualche salto di ritmo, ballerino come Quando non parli o trasognante come nella chiusura.

Testi che parlano di cose di cui parla l’indie di oggi, amori con un po’ di disagio, diventare personaggi di Dragon Ball, latte di soia (dubbi fortissimi sul quanto durerebbe una discussione per Fuori dalla Disco e il passaggio iniziale “esco fuori e vedo lei sul marciapiede / mi avvicino inciampo la colpisco e sviene / provo a baciarla però rinviene” che lascia con due brividi più per il fatto che lo si canti senza pensarci che per il significato primario delle parole), un cantato che è difficile fare a meno di ricondurre ad altri gruppi ben più conosciuti del panorama italiano.

Per un orecchio poco avvezzo al genere non sarà nulla di nuovo e questo sia ben chiaro: l’approccio è consigliabile solamente a chi già apprezza ad un genere musicale che l’artista non nasconde nemmeno per un attimo. Superata la cernita iniziale, ci si ritrova davanti ad un disco che sicuramente non rivoluzionerà la scena musicale ma che è ben costruito, costante, difficile da interrompere al primo ascolto.

Tutto fila liscio, dai passaggi orecchiabili che ci si ritrova a canticchiare ai pezzi più riflessivi, senza dubbio un ottimo lavoro che riesce bene ad incastrarsi dove sperato.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni