Impatto Sonoro
Menu

Playlist

Agosto è il mese più freddo dell’anno: una playlist veramente allegra per l’estate 2020

Non vedevamo l’ora arrivasse agosto. Per le vacanze? No. Per il sole e il mare? Ma vaffanculo. Per cosa allora? Perché così possiamo rovinarvelo! Scherziamo, ovviamente. Oppure no?

A noi, e ai Perturbazione, che sono di certo dei presi bene come lo siamo noi, agosto sembra il mese più freddo dell’anno. Freddo dentro, e dove altrimenti, che fuori ci sono diciottomila gradi all’ombra? Sempre che riusciate a trovarne, di questa fantomatica ombra, che qui una volta erano tutti alberi e oggi invece niente. Beh? Insomma, il freddo che sentiamo dentro è sempre pronto ad uscire, e allora lo abbiamo lasciato libero di andarsene a spasso, con tutta l’allegria del caso, tipo la sigla di chiusura di “Excel Saga” con Frattaglia che si strugge pronto ad essere mangiato.

Ci è venuta voglia di vedere se scegliendo una serie di canzoni tutt’altro che spensierate vi sarebbe venuta voglia di mettervi il costume da bagno oppure una bella sciarpa, una cuffia, i calzettoni e la copertina e chiudervi in casa, tirare giù le tapparelle per farvi un bel pianto disperato. Che stronzi, eh? Ma siamo certi che ci ringrazierete. D’altronde se ci seguite siamo certi che voi stessi non siate proprio gli allegroni della compagnia. Noi lo siamo, ad esempio, ve ne sarete accorti, ma questa è un’altra storia.

Eccoci qua

Perché, diciamocelo, l’estate è sopravvalutata, le feste in spiaggia una vera rottura, le serate al Papeete le lasciamo a quel tizio là che non sta mai zitto, e il mare? Beh, come diceva quel grande di Masini: “Ci vorrebbe il mare per andarci a fondo, ora che mi lasci come un pacco per il mondo”. Marco, uno di noi. A lui sì che doveva piacere agosto.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati