Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Dark Tranquillity – Moment

2020 - Century Media
melodic death metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Phantom Days
2. Transient
3. Identical To None
4. The Dark Unbroken
5. Remain In The Unknown
6. Standstill
7. Ego Deception
8. A Drawn Out Exit
9. Eyes Of The World
10. Failstate
11. Empires Lost To Time
12. In Truth Divided


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Nella primavera di questo intricato 2020 i Dark Tranquility hanno annunciato sul loro profilo Facebook che erano iniziate le registrazioni del nuovo album. Questo atteso lavoro, pubblicato dalla Century Media Records e disponibile dal 20 novembre, arriva a quattro anni di distanza dal precedente disco “Atoma”. È “Moment” il titolo del dodicesimo LP della band svedese capitana da Mikael Stanne alla voce, Anders Jivarp alla batteria, Martin Brandstrom alle tastiere e Anders Iwers al basso. Inoltre nella line up ci sono due new entry: i chitarristi Christopher Amott Johan Reinholdz. L’11 settembre è stato presentato il primo singolo intitolato Phantom Days. La bellissima copertina di “Moment” è stata realizzata dal musicista e illustratore svedese Niklas Sundin una vecchia conoscenza in casa Dark Tranquility considerando che fino a quest’anno era il loro chitarrista.

I Dark Tranquility sono tra i gruppi fondatori della scena metal di Gothenburg un’importante città della Svezia. Il talento di questi artisti con una carriera di oltre vent’anni è stato quello di coniugare un paesaggio sonoro unico in cui melodia, forza e suoni dark si fondono perfettamente in una centrigufa potentissima. Inoltre i Dark Tranquility sono stati i cofondatori del genere death metal melodico. Negli anni il progetto svedese non ha mai smesso di sfidare e definire i confini di questo genere musicale.

Dopo un primo ascolto di “Moment” si può affermare che i DT non dimostrano grossi balzi in avanti. In questa occasione la band non si distacca troppo dalla propria confort zone. Forse sarebbe stato opportuno osare un po’ di più in cinquanta minuti di musica. Il suono in generale è abbastanza prevedibile. “Moment” riflette l’anima energica e aggressiva dei Dark Tranquillity per poi distendersi un attimo e virare verso una più morbida e desolata serenità. Tuttavia questo disco offre anche una serie di inni contagiosi con passaggi incisivi e dinamici. Non è solo l’overture Phantom Days piena di scintillanti ganci melodici per chitarra e uno sfondo denso derivato dalle tastiere a destare una certa attenzione perchéci sono altri pezzi che hanno punti di forza come ad esempio i brani The Dark Broken e Standstill. Nella seconda parte spunta un pezzo un po’ più catchy intitolato Eyes Of The World. Il ritornello di questa traccia suona come un canto goth-rock travagliato ma convincente. Un’altra canzone valida che regala un improvviso flusso di energia è Failstate.

Il bilancio di “Moment” non è totalmente soddisfacente. Ad eccezione di qualche momento buono le composizioni scorrono velocemente e non restano impresse. La vena creativa è debole seguita da un’identità che fa fatica ad emergere in un album che non può assolutamente essere posto allo stesso piano di altri capolavori del passato firmati dalla band svedese.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni