Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Cadaver – Edder & Bile

2020 - Nuclear Blast
death metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Morgue Ritual 
2. Circle of Morbidity 
3. Feed the Pigs  
4. Final Fight  
5. Deathmachine   
6. Reborn 
7. The Pestilence  
8. Edder & Bile  
9. Years of Nothing  
10. Let Me Burn 


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Parlare dei Cadaver significa parlare di un pezzo di storia della musica metal norvegese. Nati nel 1988, sono stati il primo gruppo estremo del loro paese a firmare un contratto discografico. Nel 1990 usciva infatti il debut “Allucinating Anxiety” per Necrosis Records, sussidiaria di Earache.

Dopo trent’anni esatti, quattro album (di cui uno a nome Cadaver Inc.) e infiniti cambi di line-up, la band di Anders Odden, aiutato qua dal fenomenale Dirk Verbeuren alla batteria, torna a calcare le scene e lo fa con un lavoro, “Edder & Bile“, che suona come un tributo al miglior death-metal anni novanta. Non aspettatevi quindi le dissonanze voivodiane e le intricate ritmiche di “In Pains…” o le velocità parossistiche di “Discipline“, quello che troverete in questo disco è puro death-metal old style che mescola ingredienti thrash e lo fa con una efficacia e una precisione letale.

In poco più di mezz’ora veniamo catapultati in un vortice fatto di blast beat e up-tempo, sorretti da un riffing personale e precisissimo, mai banale e sempre in bilico tra death, thrash e groove à la Celtic Frost. Esempi egregi sono Circle Of Morbidity e Feed The Pigs, in cui troviamo come ospiti alla voce rispettivamente Jeff Becerra (Possessed) e Kam Lee (Massacre). Giusto per ribadire il concetto di “old style can still kick asses”.

Quello che colpisce maggiormente, in un lavoro che non aspira minimamente ad esser innovativo, è la varietà delle soluzioni chitarristiche che spaziano in maniera incredibilmente efficace tra death-metal, atmosfere quasi black (la micidiale Deathmachine), momenti alla Tom G. Warrior (tutta la parte centrale di Reborn), e rasoiate thrash di scuola Exodus (The Pestilence). Non che la cosa stupisca, visto il bagaglio di esperienza che può vantare Anders Odden, un vero e proprio veterano della scena estrema, (Celtic Frost, Satyricon e Apoptygma Berzerk) che è fortunatamente guarito da un tumore che lo ha colpito a cavallo tra il 2019 e il 2020.

Edder & Bile” ci consegna quindi una band assolutamente in forma che sa fare il proprio mestiere come pochi altri e senza troppi fronzoli.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni