Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Sleaford Mods – Spare Ribs

2021 - Rough Trade
post punk / alternative hip hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. A New Brick
2. Short Cummings
3. Elocution
4. Elocution
5. Out There
6. Glimpses
7. Top Room
8. Mork n Mindy
9. Spare Ribs
10. All Day Ticket
11. Thick Ear
12. I Don’t Rate You
13. Fishcakes


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Prima di tutto devo dire che gli Sleaford Mods non mi avevano mai attirato come in questi ultimi tempi, in cui tutta l’idea di praticità della vita viene per forza di cose rivista. È strano ma come sapete, ci sono canzoni che combaciano perfettamente con quello che state vivendo. Parlo del primo singolo estratto da “Spare Ribs”, Mork n Mindy, semplicemente un beat irresistibile sotto ad uno dei testi migliori scritti da Jason Williamson finora, accompagnati dall’astro nascente dell’underground Billy Nomates che sembra qui trovare una dimensione ideale.

In più, finalmente, i due uomini di Nottingham decidono di toccare zone diverse dal solito, non che non ci avessero provato con il precedente “Eton Alive” ma oggi, con “Spare Ribs”, sono andati oltre,  si noti l’aria strummeriana di Glimpsees e la vena alt-rock di Fishcakes. Non so se il merito sia stato l’averlo registrato a luglio già in piena pandemia o se è perché Jason e Andrew si stanno evolvendo, sta di fatto che quell’elemento che rendeva gli Sleaford Mods interessanti, con “Spare Ribs” sta aumentando a dismisura: l’autenticità.

Perché, oltre ai versi, quello che parla di Jason è il corpo, Jason prima di tutto è corpo, ed è un corpo esposto, autentico e sacro, perché il Sacro è incarnato, senza il corpo perdiamo il Sacro, e con il suo tronco rigido e sgraziato, è il fisico compatto, consistente e solo, potente e comunicativo, è la sua voce, le sue parole lo elevano fino a crocifiggerlo, è un corpo che ha fame, che non si ferma, che perde, che cade, è il ladrone buono, è un’altro Povero Cristo come lo era Stracci di Pasolini, è un corpo che non trova il suo posto perché si è reso conto che la Working Class ha perso la voce a favore di un individualismo e una massa di gente pronta a voltare le spalle al proprio migliore amico per aggraziarsi il Padrone, ma i migliori amici, qui, si fiancheggiano come sulla copertina. “Spare Ribs” decide di esporsi col rischio di perdere legami, decide di andare a scavare, di mettere in dubbio, indipendentemente dall’essere coerente o no, “Spare Ribs” siamo tutti noi, pezzi di ricambio, e sono Jason e Andrew senza schermatura, incuranti dell’essere oggetto di critiche. 

L’autenticità richiede ricerca, andare a fondo delle cose e questo ti rende scomodo ai più, a chi non si vuole fare domande, ti mette perennemente in mezzo alle crisi, intese come cambiamento, è questa la fragilità che devono sopportare, è questo il cambiamento dei Sleaford Mods e quando scrissi alla fine del Back in Time degli Stooges di cercare band vere, che valessero qualcosa o qualunque cazzata avessi scritto, mi riferivo a realtà come questa. Insomma, è d’accordo anche Iggy!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni