Impatto Sonoro
Menu

Première

Première: RADURA – Riflessi

Il prossimo 7 aprile i Radura torneranno in scena con il nuovo album “Effetto della veduta d’insieme“, debutto su lunga distanza frutto di una co-produzione internazionale di etichette indipendenti:

Clever Eagle records (CER005), USA
Desperate Infant records (DIRHK001), Hong Kong
Dingleberry records (DBR373), Germany
Dischi Decenti (DD018), Italy
Non Ti Seguo records (NOTIS045), Italy
General Soreness (GS013), Italy
Pundonor records (PUN039), Spain
Sad React records (SAD001), Denmark
Voice Of The Unheard records (VOTU054), France

Foto di Luca Giuseppe D’Aloia – Progetto grafico di Alice Blu

Registrato tra lo Scatola Nera Studio di Milano e il Frequenze Studio di Monza “Effetto della veduta d’insieme” arriva a 4 anni di distanza dal precedente Ep “La fine degli uomini faro“:

La musica è un modo per trasmettere energia, per darsi qualcosa vicendevolmente. Così le canzoni che abbiamo scritto a partire dall’autunno del 2015 hanno trovato il loro spazio vitale nei concerti e nella scena punk, che ci ha accolto con il sapore di una sorpresa mai immaginata: era questa la nostra radura. Poi la musica genera mondi se le vuoi bene, e ogni volta che ascoltate o condividete una nostra canzone con qualcuno siamo convinti che anche lì nasca una radura: un luogo dentro un luogo, un’apertura.
Noi abbiamo iniziato urlando. Urlare è stata una scelta ovvia perché non c’è modo più semplice per dire qualcosa, liberare i polmoni. È una magia difficile da spiegare: un microfono ti viene lanciato addosso, senti il vuoto nella pancia, puoi prenderlo. È successo e ci ha cambiati. L’abbiamo visto in voi, che avete sempre urlato con noi. Ma il tempo passa, la realtà si fa più complessa, ciò che prima appariva chiaramente ora sfugge. Allora si sente il bisogno di ricercare nuovi modi espressivi, nuovi orizzonti ai quali consacrare la cenere di ciò che è diventato familiare, per votarsi a una ricerca più rischiosa. Guidati da questa necessità abbiamo affrontato la scrittura e realizzazione del nostro album di debutto: Effetto della Veduta d’Insieme.
Volevamo trovare una forma, distaccarci ed osservare il mondo e noi stessi da un punto di vista più ampio, come fanno gli astronauti dall’oblò della loro astronave. Ma abbiamo trovato solo linee confuse, identità sempre mutevoli, sempre incomplete, ombre che mangiano luci e luci che mangiano ombre, costellazioni infinite e riflessi che non rimandano alcuna verità.

Di seguito vi presentiamo in anteprima assoluta lo streaming del nuovo singolo Riflessi, secondo estratto dopo Araucaria.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati