Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Mare Cognitum – Solar Paroxysm

2021 - I, Voidhanger Records
atmospheric black metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Antaresian
2. Frozen Star Divinization
3. Terra Requiem
4. Luminous Accretion
5. Ataraxia Tunnels


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Un marzo particolarmente intenso questo per I, Voidhanger Records che pubblica in contemporanea i nuovi lavori di due tra band più importanti del proprio roster: Midnight Odyssey e Mare Cognitum. Ad un anno dal meraviglioso “Wanderers: Astrology Of The Nine” (seconda collaborazione con Spectral Lore dopo “Sol“), la one man-band di Portlandfa nuovamente centro col nuovo “Solar Paroxysm“.

Mare Cognitum rappresenta da tempo uno degli esempi migliori di un certo tipo di black metal dalle tematiche cosmiche, in cui si fondono perfettamente atmosfera e aggressività tramite un approccio progressivo e un songwriting sempre di livello altissimo. Sebbene le influenze in ballo siano ben evidenti (primi Emperor, Wolves In The Throne Room, i Blut Aus Nord meno sperimentali e perché no, anche i Deafheaven) l’originalità e l’intensità del riffing di Jacob Buczarski rappresentano il vero punto di forza dei brani in cui sono le chitarre ad avere un ruolo di protagonista.

Solar Paroxysm rifinisce ancora di più l’architettura musicale dei Mare Cognitum disegnando cattedrali sonore che richiedono tempo per essere assorbite appieno, tanta è la quantità di riff e cambi di tempo presenti in ogni brano. Il difficile compito di creare un lavoro omogeneo ma formato da momenti mai dispersivi e ripetitivi si nota soprattutto nelle splendide Terra Requiem dalle influenze doom, nei riff commoventi dell’opener Antaresian e nella conclusiva, velocissima Ataraxia Tunnels.

Perfetto è inoltre l’uso dei synth che, mai invasivi, sorreggono il tutto donando quell’aura ambient che permette all’ascoltatore di perdersi nei meandri del cosmo più profondo.

Predente posto quindi, e iniziate il viaggio.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni