Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Sonologyst – Interdimensional

2022 - Cold Spring
dark ambient

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Ad Astra
2. Interdimensional Beings
3. Paraphysical Phenomenon
4. Through Memories And Galaxies
5. Multiverses
6. God-Level Traveller


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Tempo fa passavo per caso di fronte ad un piccolo negozio di dischi vicino Verona, entrando fui sommerso da una valanga di vinili e cd, senza l’etichettatura classica di divisione per genere, ma non fu quello a colpirmi. Il titolare del negozio stava ascoltando un pezzo che definirlo “drone” sarebbe stato ampiamente riduttivo, chiesi subito di chi si trattasse, volevo saperne di più, quei suoni mi erano entrati in testa. 

Si trattava di Purgatorium, prima traccia del disco “Ancient Death Cults And Beliefs” di Sonologyst, progetto dell’italiano Roberto Pezzella. Fu un disco che mi colpì molto, soprattutto per la sua capacità di essere perforante in determinati contesti di ascolto. Considerando quello che mi aveva trasmesso, vedendo il suo nome nella lista delle nuove uscite di aprile, non potevo far altro che provare a parlarvene.

Interdimensional” è il completamento del processo di dilatazione della sua musica, e riascoltando i due precedenti album “Silencers e “Ancient Death Cults And Beliefs, si può notare la continua evoluzione sonora e di come i tre lavori siano diversi, ma comunque collegati tra loro da una cosa, la conoscenza. L’album trae ispirazione da Michio Kaku, fisico teorico statunitense impegnato nello studio della teoria delle stringhe, sono presenti sei tracce ampiamente sommerse dall’uso di sintetizzatori analogici. Riverberi e delay contribuiscono alla dilatazione nello spazio tempo, rendendo l’opera un viaggio di sola andata verso l’ignoto. Il disco è profondo, notturno, vivo, caratterizzato da un continuo coniugarsi della mistica malinconia che pervade le atmosfere minimal, con l’ossessiva profondità che ci regala l’emozione del dolce disperdersi nello spazio infinito, dove tutto è oscura visione. 

L’album è un bellissimo paesaggio sonoro da riprodurre in sottofondo mentre si legge, si studia o si scrive. Ma, se prestate piena attenzione, le sue sfumature si fanno più vive e potreste rimanere colpiti dalla sua profondità.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni