Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Mat Ball – Amplified Guitar

2022 - The Garrote
sperimentale

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. To Catch Light I
2. Within The Billow I
3. Steel Wound Arteries I
4. To Catch Light II
5. Steel Wound Arteries II
6. Within The Billow II
7. To Catch Light III
8. Within The Billow III


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il chitarrista canadese e polistrumentista Mat Ball dà il via alla sua carriera solista che si preannuncia interessante e ricca di sfumature incredibili. Dopo la parentesi con band poliedrica Big|Brave, il suo percorso tecnico e sofisticato della chitarra prende una strada importante e carismatica, grazie anche all’aiuto in fase di produzione di Efrim Manuel Menuck dei Godspeed You! Black Emperor.

Ogni canzone che nasce in questo esordio dal titolo “Amplified Guitar” si snoda in modo eccellente all’interno di passaggi classici, come un tocco leggero sulle corde fino a toccare momenti catartici che sporcano l’atmosfera su tappeti di feedback e distorsioni, dilaniando il tempo. La chiave vitale di questo lavoro è il rapporto unico con le diverse vibrazioni esplorate e gli amplificatori, che creano un viaggio strumentale con aggiunta di strumenti ad arco o a fiato, costruiti interamente dal musicista. Il risultato è un rumore infinito e un minimalismo di spessore.

Il primo singolo To Catch Light I apre una colonna sonora intensa, sopra un sound ruvido che ci avvolge nell’oscurità. Gli accenni di drone sono un passaggio fondamentale in questo lavoro, per catturare l’ascoltatore dentro qualcosa di misterioso e sognante, gli archi corposi poi completano la traccia in un brivido caldo e personale. Segue la dissonante Within The Billow I e il suo feedback inquietante di fondo, dove le distorsioni caotiche avviano una sensazione di abbandono e solitudine. Su Steel Wound Arteries I, invece, il ringhioso meccanismo della chitarra ad arco svela un cammino decadente che ritroviamo anche nella seconda parte in Steel Wound Arteries II, con un leggero accenno sinfonico e lineare.

Sulle note di To Catch Light II troviamo tutta la vena artistica del musicista, per una composizione melodica che narra un dramma cupo e sensibile; il brano si evolve in modo impeccabile nella sua lunga durata di sette minuti, per un’opera dolce e accogliente. Le distorsioni sporche e graffianti tornano su uno dei brani meno riusciti di questo disco ovvero Within the Billow II: la traccia appare noiosa e disturbante, con un passaggio pesante stile This Quiet Army. Prima di arrivare alla fine, l’album torna a splendere sulle sonorità folk di To Catch Light III, un grande capolavoro sperimentale avvolto da un gioco intenso e matematico delle chitarre, sovrapposte al loop ipnotico. Chiudiamo con il segnale catartico nell’ultima parte di Within The Billow III, una composizione preziosa che infrange il confine tra una solida interpretazione e un momento meditativo di grande qualità sonora.

Amplified Guitar” è un disco complesso in cui Ball esplora paesaggi deformi in perfetto stile post-apocalittico, per una profonda opera teatrale che ci rende liberi e curiosi.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni