Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Candlemass – Sweet Evil Sun

2022 - Napalm Records
doom metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Wizard Of The Vortex
2. Sweet Evil Sun
3. Angel Battle
4. Black Butterfly
5. When Death Sighs
6. Scandinavian Gods
7. Devil Voodoo
8. Crucified
9. Goddess
10. A Cup Of Coffin (Outro)


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Devo essere sincera, a me il metal non sempre piace, ma quando mi piace lo amo e questo è stato un caso di amore dopo circa due note e un colpo di batteria. Coi Candlemass era già successo. Quindi questa sarà una recensione totalmente imparziale e fatta a colpi di headbanging in slow motion perché stiamo parlando di doom metal e soffro di cervicale.

Sweet Evil Sun”, tredicesimo disco riconoscibile della band svedese Candlemass e terzo con Johan Längquist alla voce, non narra assolutamente niente di nuovo a livello musicale se non nella produzione che suona attuale e fatta di una freddezza avvolgente ed infuocante. La cover dell’album con le fiamme viola rende perfettamente l’idea del fuoco trasmesso dal gruppo, non si tratta di qualcosa che scalda il corpo ma che incendia la mente. L’album è granitico, immenso non guarda in faccia nessuno, si apre con Wizard Of The Vortex e ci trascina subito in un mondo fantastico a prova di Nerd. Le chitarre sono violente e combattive ed il testo evocativo come tutto il resto dell’album.

Non c’è una traccia più o meno bella è tutto molto fluido, possente e maturo. Non siamo in quella condizione in cui, dopo tanti anni si potrebbe dire che il gruppo esegua sé stesso. No. I Candlemass non stanno assolutamente suonando i Candlemass ma vanno avanti a narrarci nuove ed entusiasmanti avventure oscure.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni