Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Gossip – Real Power

2024 - Columbia
indie rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Act of God
2. Real Power
3. Don’t Be Afraid
4. Crazy Again
5. Edge of the Sun
6. Give It Up for Love
7. Turn the Card
8. Tell Me Something
9. Light It Up
10. Tough
11. Peace and Quiet


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Presentazione, forse non c’è bisogno di una vera è propria presentazione per un gruppo, i Gossip, che nei primi anni del nuovo millennio ha raggiunto la cima delle classifica con la stessa facilità con cui si rimanda la sveglia il lunedì mattina.

Forse si o forse no, sta di fatto che Beth Ditto e compagni dopo più di dieci anni di inattività cercano un vero e proprio rilancio, dove la carriera da musicisti torna al centro e dove il lavoro vero e proprio è la messa in scena e la loro caratura, piuttosto che la ricerca di simbiosi con il proprio pubblico o uno del tutto nuovo di fronte al nuovo album “Real Power”.

Punti cardini sono la voce di Beth, che troneggia come se non fosse passato un minuto dall’ultima volta in cui ha registrato qualcosa, immutabile come la sua voglia di esser ascoltata. Searcy, capoluogo della Contea di White nello Stato dell’Arkansas, è sicuramente il suo primo sprone importante; secondo è la figura della donna, l’esserlo a modo proprio, in questo momento crea quell’hype moderato. Più di 10 anni di silenzio sono tanti, ma forse come vecchi amici che non hanno mai litigato, ma solo deciso di prender una pausa, avevano dato tutto ciò che avevano. Non passando inosservati.

“Real Power”, targato Columbia, è una rinascita che poco a che fare col silenzio, ma piuttosto con un’energia ritrovata nei cassetti dei ricordi. Solita e solida spiccata dose di abbacinare fin dal color del vinile, rosso vino, in edizione limitata. Dove gli estratti Crazy Again e l’omonimo singolo Real Power ci mettono di fronte a qualcosa di nuovo senza stonare rispetto al magistrale lavoro rock dei primi duemila. Influenze antiche come gli anni ’80 e allo stesso chitarrine garage che non guastano. Un prodotto sul quale la Columbia ha scommesso dando alla band statunitense libertà di toccare nuove tonalità del loro vasto repertorio e forse anche inesplorato. In una versione più chill, in cui lo strafare non è comandamento, ma registrando la volontà di undici tracce diversa una dall’altra.

I Gossip resettano la loro passione per il suono, mettendo al centro i temi, le metafore, che già partendo dai titoli di ogni pezzo c’indirizzano verso tonalità più tenue. Dove il soul – l’anima dell’artista – non ha più paura di esporsi. Sensibilità nascoste con punte di nostalgia in Don’t be Afraid, Crazy Again, Edge of the Sun, brani in cui sciogliersi a ritmi amalgamati in una personale visione dell’interiorità. 

Disco che nasce come tributo, rito ritmato pensando a quello che è il passato della band e in cui si scorge una nuova immersione a livello musicale non del tutto scontata, dato il nome in copertina, ma forse anche giusta per i tempi, un rosso vino pastellato senza aspettative.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni