Impatto Sonoro
Menu
// archivio autore

Nadir Moreschi

Nadir Moreschi ha scritto 24 articoli per Impattosonoro.it

Back In Time: SKUNK ANANSIE – Paranoid And Sunburnt (1995)

“Paranoid and Sunburnt” rimane uno dei primi graffi sulla vetrina del benpensare, dell’ipocrisia e dell’odio “made in Europe”, un disco di amore e non di odio, di eguaglianza e non di sopraffazione.

Back In Time: PEARL JAM – No Code (1996)

Il Grunge non è morto, ma sta cambiando, e “No Code” è il momento di raccoglimento, di silenzio, in cui si ascolta il vento del mondo e si accumulano una grinta e una determinazione più profonda.

Back In Time: RANCID – …And Out Come The Wolves (1995)

Il mondo è cambiato dall’uscita di “…And Out Comes The Wolves”, ma non i suoi meccanismi di classificazione, esclusione o odio verso i diversi. Che il Punk in definitiva non sia morto, ma abbia soltanto cambiato livello di espressione della sua opposizione al sistema?

Spheruleus – Light Through Open Blinds

Recensione del disco “Light Through Open Blinds” (Lost Tribe Sound, 2019) di Spheruleus. A cura di Nadir Moreschi.

Daykoda – All Of Me

Recensione del disco “All Of Me” (Beat Machine Records, 2019) di Daykoda. A cura di Nadir Moreschi.

Back In Time: RANCID – Let’s Go (1994)

“Let’s Go” è stato una rampa di lancio per la carriera dei Rancid, un disco adrenalinico, pieno di energia e dritto al punto: un uovo che si schiude per liberare l’anima più profonda della band.