Impatto Sonoro
Menu

Photo Reportage

[PhotoGallery]: Pistoia Underground Festival! #1 – 14 settembre 2012

Giardini Di Mirò, Drink To Me, Gazebo Penguins, Cosmetic, Mum Drinks Milk Again: questa l’eccezionale line-up della prima serata del Puf! – Pistoia Underground Festival, giunto quest’anno alla seconda edizione dopo il successo del 2011.

[PhotoGallery]: BANDABARDÒ – Metarock, Pisa, 8 settembre 2012

Habituè del Metarock, amata da tutto il pubblico toscano e non solo, la Bandabardò chiude alla grande la ventisettesima edizione di uno dei festival-istituzione dell’estate toscana.

[PhotoGallery]: MARLENE KUNTZ – Metarock, Pisa, 6 settembre 2012

Vi ricordiamo che il codice per televotare i Marlene Kuntz è il 10.

[PhotoGallery]: SHANDON – Osnago (LC), 7 settembre 2012

Ultima data di un tour che ha riportato gli Shandon sui palchi di tutta Italia e nei cuori di chi comunque non li ha mai dimenticati e non ha mai smesso di amarli. Una band che ha segnato la storia della scena punk-rock italiana e che ha voluto omaggiare se stessa e i suoi più fans più affezionati.

[PhotoGallery]: NOBRAINO – Noci (BA), 7 settembre 2012

Presenza ormai fissa nell’estate pugliese, i Nobraino sono una delle realtà più seguite dell’intero panorama italiano: pungenti, ironici, imprevedibili, trascinati dalla carismatica figura del cantante Kruger e dall’affetto del loro pubblico.

[PhotoGallery]: BUGO – Carroponte, Milano, 9 settembre 2012

A Bugo vogliamo sempre molto bene nonostante le querelle degli ultimi tempi. D’altronde, l’hashtag #esercitodibugo non spopola più e a noi il buon Cristian Bugatti piace di più quando diverte e si diverte alla grande in un disco (l’ultimo “Nuovi Rimedi Per La Miopia”) o sopra un palco.

[PhotoGallery]: AFRICA UNITE – Carroponte, Milano, 8 settembre 2012

Se vogliamo parlare di reggae in Italia bisogna per forza parlare degli Africa Unite: attivi dal 1981, anno della scomparsa di Bob Marley, i torinesi Bunna e Madaski con 15 album e centinaia di concerti in Italia e in Europa sono un’autentica leggenda della scena reggae italiana.

[Photo-Gallery]: 65 DAYS OF STATIC – Magnolia, Milano, 7 settembre 2012

Prima di 3 imperdibili date italiane per i 65 Days Of Static, una delle band più interessanti dell’intero panorama europeo, realtà unica nel panorama post, sempre più restio a spostarsi dagli immobili stilemi del suo arrivare sempre dopo chissà chi o cosa.

[Photo-Gallery]: IL TEATRO DEGLI ORRORI – Metarock, Pisa, 5 settembre 2012

Altra gallery su Il Teatro Degli Orrori: Capovilla e soci hanno infiammato la platea del Metarock di Pisa, festival che, tra polemiche e disguidi vari, prova a trascinarsi alla conclusione.

[PhotoGallery]: ARITMIA MEDITERRANEA – Molfetta (BA), 22-25 agosto 2012

Aritmia Mediterranea è un festival musicale e culturale gratuito prodotto dal circolo Arci Il Cavallo di Troia di Molfetta, associazione no profit che lavora da più di dieci anni su un territorio fertile come quello pugliese.

[Photo-Gallery]: COLAPESCE – Carroponte, Milano, 3 settembre 2012

Siamo passati al Carroponte di Milano per il concerto di ?Colapesce?, una delle tante stelle della nuova leva cantautoriale italiana che fondamentalmente non ci piace molto. Abbiamo controllato che il cibo fosse adeguato, che l’alloggio fosse di gradimento e che non ci fossero indumenti intimi usati tra le lenzuola e/o vicini di stanza dal sonno rumoroso.

[Photo-Gallery]: NEGRITA – Metarock, Pisa, 1 settembre 2012

Serata d’apertura del Metarock Festival, ormai un’istituzione dell’estate pisana, giunto alla 27esima edizione. Si apre con il graditissimo ritorno dei Negrita: tra polemiche e intoppi vari, uno show che è arrivato a termine forse per miracolo.

[Photo-Gallery]: LO STATO SOCIALE – Carroponte, Milano, 2 settembre 2012

Qualcuno li ha definiti “la morte della musica”. Altri li seguono ovunque. Loro fondamentalmente se ne fottono e si godono il gran momento, consci forse che di momento si tratta. A noi stanno simpatici e li abbiamo fotografati al Carroponte di Milano.

[Photo-Gallery]: IL TEATRO DEGLI ORRORI – Osnago (LC), 31 agosto 2012

Che si ami o che si odi, Il Teatro Degli Orrori è una parte ormai fondante della scena italiana. Nonostante un ultimo disco decisamente sottotono e una serie di querelle tra il leader indiscusso Capovilla e la stampa, è sempre tra le realtà più seguite dell’intero panorama.

[PhotoGallery]: TONINO CAROTONE – Carroponte, Milano, 31 agosto 2012

Tonino Carotone è ancora vivo. L’abbiamo fotografato al Carroponte di Milano.

[Photo-Gallery]: ME FIRST AND THE GIMME GIMMES + Punk Goes Acoustic – Carroponte, Milano, 30 agosto 2012

Fare musica non è cosa da tutti, per essere musicisti ci vuole la stoffa, e i “nostri” ME FIRST AND THE GIMME GIMMES ne hanno da vendere! Non a caso la descrizione “all-star-punk-rock super-cover-band” è quella che calza più a pennello alla band tra le cui fila militano, tra gli altri, Fat Mike dei NOFX e Joey Cape e Dave Raun dei Lagwagon.

[Photo-Gallery]: EVERY TIME I DIE + Campus + If I Die Today

Formatisi a Buffalo, New York, nel 1998 gli Every Time I Die sono una colonna portante della scena screamo/metalcore statunitense: con uno stile radicato nella tradizione hardcore punk le loro performance sono una vera scarica di pugni nello stomaco.

[Photo-Gallery]: FAT FREDDY’S DROP – Magnolia, Milano, 28 agosto 2012

Arrivano finalmente in Italia i Fat Freddy’s Drop: una miscela di funk, soul, reggae e dub per un’esplosiva e irresistibile esperienza live, all’insegna della spontaneità e dell’eclettismo.

[Photo-Gallery]: DEROZER + Pornoriviste – Festa Radio Onda D’Urto, Brescia, 23 agosto 2012

Due autentiche istituzioni del punk-rock italiano insieme per una serata dal sapore d’altri tempi alla Festa di Radio Onda D’Urto a Brescia. Sul palco i Derozer, recentemente tornati insieme per infiammare l’Italia intera, e le Pornoriviste che, nonostante il recente cambio di formazione, non hanno smesso di portare avanti il verbo del loro sexy-punk.

[Photo-Gallery]: PUNKREAS + No Relax – Festa Radio Onda D’urto, Brescia, 17 agosto 2012

Dopo vent’anni di carriera i Punkreas non sono cambiati, sono meno arrabbiati, meno indignati, più scanzonati ma non hanno perso la loro satira pungente: sembra la cinica rassegnazione della maturità, quella che pur avendo abbandonato il vivo della protesta, non rinuncia a dire cosa non va anche con il sorriso, talvolta amaro.