Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Aphex Twin – Cheetah

Pochi artisti vivono sotto un mantello di punti interrogativi come Richard D. James. Che si nasconde dietro pseudonimi. Che spesso evita i titoli nelle canzoni tradizionali a favore di codici numerici. La sua musica, nel frattempo, incrocia la gamma della musica elettronica in un modo talmente coraggioso che chiamare la sua musica “elettronica” sembra quasi […]

16 – Lifespan Of A Moth

Se la prima volta che ho ascoltato un disco dei 16 avessi dovuto scommettere  sulla loro provenienza  geografica senza saperlo, non avrei avuto dubbi ed avrei detto sicuramente New Orleans, perché il sound proposto dalla band, da ormai più di vent’anni per altro, ha quel classico retrogusto malsano e melmoso, tipico delle band sludge che […]

Vidra – La Fine Delle Comunicazioni

Fra le varie tendenze che hanno attraversato il nostro paese nel corso degli anni Ottanta, la new wave – e nello specifico il filone synth pop – è stata quella in cui i nostri artisti sono riusciti a ricreare una discreta derivazione riconoscibile dal genere principale. Il bel canto e le atmosfere prettamente italiane hanno […]

Frank Ocean – Blonde

Ma quindi com’è che si chiamerà il nuovo album di Frank Ocean? Quando uscirà? Ed i temi, quali saranno i temi di questo nuovo misterioso lavoro? Ma sticazzi! Il secondo album di Frank Ocean, l’ennesimo rapper che si prende la scena come fosse Adam Smith che sta per cacciare “La ricchezza delle nazioni”, è uscito […]

Snoop Dogg – COOLAID

Non bisogna certo avere trascorso l’adolescenza coi pantaloni larghi e il berretto a rovescio per avere idea, anche solo vagamente, di chi sia Snoop Dogg. Personaggio tra i più iconici del proprio genere, la cui fama ha ampiamente travalicato i confini dei media musicali. Ma le teste più strettamente Hip Hop, lo ricordano tra i […]

In Mourning – Afterglow

Non nascondo che ero in discreta attesa per il quarto lavoro degli svedesi In Mourning, dopo quattro anni dall’ottimo The Weight of Oceans, c’era una palpabile curiosità di scoprire dove avrebbero portato il loro melodic/progressive death metal. Se analizziamo il nuovo Afterglow alla luce della buona robina a cui ci han abituato i nostri, è […]

King Gizzard And Lizard Wizard – Nonagon Infinity

Ancora King Gizzard And Lizard Wizard. Ad un anno dalle ultime due produzioni discografiche, il settetto australiano è tornato per l’ottavo disco in sei anni di attività: dire prolifici è quasi riduttivo. Dopo il percorso sperimentale nella musica psichedelica, terminato con i suoni floreali e melliflui di “Paper Mâché Dream Balloon”, Stu Mackenzie aveva preannunciato […]

Verderame – Roma Tossica

Un rock che compie un salto deciso verso la melodia, ancora segnato da strascichi grunge, cattivo e lanciato quanto questo genere dovrebbe sempre essere (nonostante troppi esempi contrari). Una voce molto suggestiva riesce a dare un ritmo e una sensazione di pulizia in rimarcata contrapposizione al tono vissuto che lascia trasparire, sembra sempre segnata da […]

Stonewitch – The Cross Of Doom

Tra rimandi semantici (e non solo) più o meno espliciti allo Stoner Witch dei Melvins, l’Holy Smoke di facile assonanza Sleep e Sign of the Wolf, cover dei Pentagram, il gotico “heavy lead” degli Stonewitch risuona in una cattedrale gotica illuminata solo da vetrate a sesto acuto. Riffoni paleozoici in stile Master Of Reality, doppia […]

Ainé – Generation One

Ainè, all’anagrafe Arnaldo Santoro, stupisce fin da subito per eleganza e tecnica, per sonorità e ambientazioni classiche ma al contempo fresche ed attuali, per quel suo suonare marcatamente internazionale senza però perdere nulla del proprio dna tricolore. E questo in tutte le 13 tracce – 6 in lingua italiana + 7 in idioma inglese – […]

The Veils – Total Depravity

Trascorsi appena tre anni dalla loro ultima realizzazione, i The Veils, band che vanta dal 2001 -anno di formazione ufficiale- una sorprendente regolarità in termini di produzione discografica, non intendono arrestarsi: all’album d’esordio The Runaway Found (2004), basato su un buon alternative rock, tendenzialmente melanconico, sono seguiti Nux Vomica (2006), nettamente più grintoso e più […]

Peter, Björn And John – Breakin’ Point

Per tanti, Peter, Björn and John sono solo gli autori di “Young Folks”, al più qualcuno potrebbe riconoscerli come quelli di “Writer’s Block”, il loro disco di maggiore successo. Nella prolifica carriera della band svedese, però, non c’è solo questo. E, va detto, ci sono dieci anni di alti e bassi da quello snodo fondamentale […]

Jambinai – A Hermitage

Quando metti su un disco e non sai cosa cazzo scrivere. Lo posso usare come titolo di una recensione? Che io possa o meno è il risultato di quanto mi stia accadendo ascoltando il nuovo lavoro dei coreani Jambinai. E più gira e meno so cosa sto effettivamente ascoltando. “A Hermitage” è sicuramente un disco […]

Calembour – Pàtmos

Suoni acquatici e molecolari ci circondano nell’ultima opera dei Calembour, duo formato dalle compositrici e sound artist Laura Migliano e Giorgia Petri. Una traccia unica di 22 minuti, pubblicata dalla netlabel Studiolo Laps, etichetta che ormai ci ha abituato a insoliti formati musicali. In Pàtmos è fortemente presente il concetto di rottura, frantumazione, allontanamento, nei confonti […]

Red Hot Chili Peppers – The Getaway

Un lustro dopo il più che insignificante “I’m With You”, ecco di nuovo Kiedis & soci con questo nuovo lavoro certamente gradevole ed orecchiabile, ma che alla fine della fiera non incide granché. Il dischetto, sia ben chiaro, non è male. C’è qualche pezzo riuscito, qualche altro meno, ma soprattutto ci sono tanti, troppi riferimenti […]

Le Chiavi Del Faro – Dentro

Le Chiavi Del Faro vengono dall’Umbria, culla verde dell’Italia e suo cuore geografico ricco di storia e tradizioni. Non è un caso che il loro secondo album si chiami Dentro, proprio a voler simboleggiare quel posto, a volte nascosto, da cui nascono gioie, dolori, aspettative, promesse, delusioni. Discostandosi dal liberissimo free funk dell’esordio La furia […]

Kvelertak – Nattersferd

A tre anni da “Meir” e dalla sbornia dell’ambito premio norvegese Spellemannprisen, i Kvelertak sono tornati con “Nattesferd”, terzo capitolo di una carriera sempre più in rampa di lancio. L’ultima fatica discografica dei Kvelertak presenta importanti differenze rispetto alla precedente, rischiando di scontentare in maniera definitiva chi dei Kvelertak si era innamorato con l’omonimo album […]

Tombs – All Empires Fall

Se il precedente Savage Gold pareva un demo di Master Of Reality suonato dai Mayhem nella Oslo della Black Metal Mafia, l’ingresso in formazione del tastierista Fade Kainer cambia un po’ le carte sulla nera tavola imbandita dai Tombs. Un black estremista che si fa più spiccatamente progressive, si tinge di gotiche colate rossastre che […]

Biffy Clyro – Ellipsis

Più emotivi. Più morbidi. Ma senza abbandonare una certa durezza, una certa energia. I Biffy Clyro tornano dopo quel “Opposites” che li ha portati al vero successo con la stessa voglia di sperimentare, con toni diversi ma non per questo meno potenti. Il connubio di brutalità e ballata, meno netto, più amalgamato. Dall’incendio di “Fiammable” alla […]

NoN – Sancta Sanctorum

I NoN si spostano dal lavoro precedente senza lasciare le atmosfere pregne di oscurità che li hanno accolti, ospitati e cullati. Vagano con una meta sempre precisa in uno sfondo dark catapultato dagli anni ’80, recuperando qua e là rimandi alla musica italiana di tempi ampi, in un tappeto di suoni fittissimo che attutisce tutti […]