Impatto Sonoro
Menu

Recensioni

Studiodavoli – Megalopolis

Il 2004 potrebbe essere il loro anno, per quanto riguarda il panorama musicale italiano. Almeno lo spero. Si, perchè “Megalopolis”, esordio degli Studiodavoli, dopo il promettente singolo “Superpartner”, è una delle migliori cose sentite in questo 2004, dall'Italia e non. É proprio il singolo ad aprire le danze, se escludiamo l'intro iniziale. Un pop alla […]

The Zen Circus – Doctor Seduction

Vi ricordate quel simpatico gruppo che anni fa diede alle stampe un orripilante disco grunge entrato nei miei personali registri delle cose da evitare (e spero non solo miei)? Si chiamavano Zen, ma se non ve li ricordate non fa nulla, tanto non è di loro che devo parlare ma dei pisani Zen Circus. Il […]

Io E I Gomma Gommas – …And I Have The Legs That Are Doing James James

Negli States ci sono ME FIRST & THE GIMME GIMMES, super punk band nata dalla mente di Fat Mike dei Nofx che vede componenti di Lagwagon, Foo Fighters, Swingin Utters. Un gruppo nato per puro divertimento, con l'idea di riproporre in chiave punk-rock classici del passato. E in Italia certamente non potevamo essere da meno. […]

The Cinematic Orchestra – Man With A Movie Camera

Questo è un cd per tutti quelli che odiano la musica elettronica, per quelli che nella loro ignoranza nel settore continuano a muovere la bocca dicendo immani “baggianate”, per quelli che confrontano il rock 'n roll con la drum 'n bass, per quelli che buttano fango sopra artisti competenti facendosi scudo con artisti come i […]

Air – Talkie Walkie

Forse per gli Air il ruolo di “electric performers” stava un po' stretto. E allora il duo francese abbandona quella elettronica un po' psichedelica di “10.000Hz Legend” che aveva lasciato l'amaro in bocca a molti, forse per l'inadeguato confronto con il precedente “Moon Safari”, album della serie “come questi se ne fa uno e basta”. […]

Placebo – Sleeping with Ghosts

Veramente un buon lavoro quello dei Placebo, che pur introducendo venature elettroniche al loro sound,riescono pur sempre a trasmettere quel loro inimitabile stile. Questo disco è sicuramente più maturo degli altri, ben realizzato e costruito. Anche se i fan più accaniti privilegiano i vecchi album e in particolare il secondo : “Without You I'm Nothing”, […]