Impatto Sonoro
Menu

Speciali

Back In Time: OPETH – Damnation (2003)

“Damnation” era un purgatorio, un luogo d’attesa e sospensione eterna, sin dalla copertina, che mischiava sotto e sovraespozione in un bianco e nero impresso su una pellicola sviluppata nel liquore dell’amarezza senza fine.

Back In Time: PRIMUS – Pork Soda (1993)

“Pork Soda” è il disco che sdoganò l’essere particolari, unici e strani e diede una forte dose di autostima a tanta gente che ne aveva bisogno. Agli adolescenti che non capivano, non condividevano il mondo che li circondava, questo era un rifugio, uno specchio in cui riconoscersi.

Back In Time: NAS – Illmatic (1994)

L’opera prima di Nasir Bin Olu Dara Jones continua a costituire un unicum tanto nella carriera dell’autore quanto nel proprio panorama di riferimento. Un monumento imponente conservatosi straordinariamente bene su un’immensa piazza, di cui non tutti sono entusiasti ma che nessuno può ignorare.

Back In Time – PIXIES – Doolittle (1989)

Un documento prezioso, quasi religioso, emblematico di creatività ed onestà intellettuale. Sai cosa penso? Che se l’uomo è cinque e il diavolo è sei, i Pixies sono sette.

Video Première: URALI – Casasse 16

Urali

Per il cantautore riminese una session acustica esclusiva accompagnata da due scatti inediti realizzati dal fotografo Antonio Ragni.

Première: POETS WERE WRONG – Younger

Poets Were Wrong

Il disco d’esordio della band cremonese esce il 19 aprile su Winter Beach, Dreamingorilla, Non ti seguo, È un brutto posto dove vivere, Oh! Dear.