Impatto Sonoro
Menu

Speciali

“Washing Machine”, l’indi(e)pendenza raffigurata da una lavatrice

Washing Machine

Sarà stato davvero uno shock vedere un gruppo portabandiera dell’indie passare ad una major, ma l’onestà dei Sonic Youth è rimasta intaccata e “Washing Machine” è davvero un ottimo esempio. Un capitolo pur sempre sincero della band che è stata la stella polare della musica indie.

“Floral Green” dei Title Fight, ovvero l’arte di illudersi

Title Fight Floral Green

Nel decennio appena trascorso i Title Fight sono stati tra i maggiori alfieri della musica degli sconfitti. Oggi non esistono più, ma quello che avevano da dire lo hanno detto nel migliore dei modi possibili: sgraziati e onesti.

Première: HERMETIC DELIGHT – Glassdancers

Hermetic Delight Glassdancer

Il singolo è estratto dall’ultimo album della band francese “F.A. Cult”, uscito lo scorso maggio su October Tone Records.

“Badmotorfinger”, un cuore che pompa benzina

Badmotorfinger

Distrugge le sbarre e corre fuori, impazzito. Libero. Non smetterà mai di farlo.

“Sea Change”, il viaggio nell’animo triste di Beck

Beck Sea Change

Quando arrivò “Sea Change” in molti rimasero spiazzati: alcuni parlarono di capolavoro, altri di un lavoro di transizione, e tutti si chiesero cosa ci facesse il ragazzo in mezzo a quelle canzoni così mestamente crepuscolari. La realtà è che Beck stava sanguinando, e che quel tono misurato e nostalgico doveva sembrargli di parziale conforto.

“Verdena”, democrazia di fine millennio

Verdena 1999

La cosa più emozionante di “Verdena”, ciò che ancora lo rende argomento di discussione tra noi diciottenni del ’99, è il suo essere così musicalmente democratico. I testi svagati ed ermetici facevano sì che ciascuno ne traesse un suo significato, una storia diversa, uno spunto di riflessione sempre nuovo.

Première: MODERN STARS – Silver Needles

Modern Stars Silver Needles

L’album d’esordio della band laziale esce questo fine settimana su Mia Cameretta Records.

Première: ZiDima – Anna K.

ZiDima Anna K.

Primo estratto dal nuovo album “Del nostro abbraccio ostinato in questa crepa in fondo al mare”, in uscita il prossimo 10 ottobre.

Première: MYKYTA TORTORA – If There Where

Mykyta Tortora If There Where

Secondo estratto dall’Ep di debutto dell’artista calabrese, in uscita il prossimo 16 ottobre.

“Down Colorful Hill”, la collina colorata non è un’immagine sorridente?

Down Colorful Hill

“Down Colorful Hill” non fugge dalla tristezza, l’asseconda, è consapevole che la tristezza è una sensazione (più che) comune dalla quale fuggire o metterla sotto al tappeto può essere futile, qualcosa di cui vergognarsi. Assecondarla, per trovarsi finalmente con un grande sorriso, sulla collina colorata.

Back to school: una playlist da primo giorno di scuola

Le scuole riaprono davvero? Noi, per non sbagliare, vi regaliamo una bella playlist dedicata al ritorno tra i banchi.

Première: LIZZY YOUNG – Obvious

Lizzy Young Obvious

Primo estratto da “Coocoo Banana”, album di debutto dell’artista francese di stanza a New York.

On the road again: la storia di Edoardo Bennato

Edoardo Bennato

Storia di un cantautore e rocker affermatosi solamente con la convinzione di potercela fare da solo con le proprie forze e senza santi in paradiso. Sempre al fianco di un pubblico caloroso, in una sorta di patto fraterno che dai Campi Flegrei arriva sino ai giorni nostri.

“American Caesar”, un’azione bellica contro i bruti nell’America dell’irragionevolezza

“American Ceasar”, dopo tutti questi anni, è ancora attuale, non è in alcun modo datato, sia per quanto riguarda il messaggio, sia per quanto riguarda gli arrangiamenti perché come diceva il suo amico Lou “Nothing beats two guitars, one bass and drums” ed è un’accusa alla classe sociale che ha deciso quale strada farci percorrere, senza farci sapere se ne vale la pena ma dicendoci solo che “Se sei così sarai buono, se invece sei povero e miserabile è colpa tua”.

Première: AMUSIN’ PROJECTS – Mistery In The Making, Vol. 2

Amusin' Projects

Nuovo Ep per il rapper Arsen Palestini, in uscita il prossimo 15 settembre.

Il nuovo polmone dell’hardcore made in Italy: la Sardegna e i suoi figli Regrowth

Regrowth Lungs

Quattro chiacchiere con la giovanissima band sarda, che oggi ci presenta in anteprima assoluta il proprio album di debutto “Lungs”.

“Painkiller” dei Judas Priest, ovvero la pesantezza

Judas Priest Painkiller

Questo disco va oltre i confini tradizionali dell’heavy metal: è l’epitome stessa della pesantezza. Il sound è grosso, spesso, granitico e rovente; un suppostone di piombo modellato con l’obiettivo di dilaniare il condotto uditivo

“Tubthumper”, i Chumbawamba al confine tra lotta sociale e MTV

Tubthumber

Poteva un disco dance (questo è) e commerciale vagliare significati profondi e di lotta sociale? A quanto pare sì, e con un approccio che avrebbe portato il messaggio ad un pubblico ben maggiore di quello degli squat inglesi e dei centri sociali.

No surrender, la vera storia di Massimo Priviero

Massimo Priviero

Non solo di highway si vive da questo lato dell’oceano e l’Adriatico è in fondo un bel mare ove specchiare i propri sogni adolescenziali.

“Facelift”, capitolo uno dell’espiazione del grunge

In verità l’album non è “Facelift”, l’album sono gli Alice In Chains. Mi piace vedere ogni loro lavoro come una singola goccia che va a formare l’oceano della loro produzione