Impatto Sonoro
Menu

Back In Time

Back In Time: A PERFECT CIRCLE – Mer De Noms (2000)

Senza accorgermene ci sono cresciuto assieme a “Mer De Noms”, e lui è cresciuto con me, ascolto dopo ascolto. Non ho smesso di scoprire anfratti nascosti nella cattedrale dei nomi, e credo sarà così per i prossimi diciannove anni.

Back In Time: FINE BEFORE YOU CAME – Sfortuna (2009)

Fine Before You Came

Oggi questo disco sembra un faro che ha intercesso per la salvezza di un genere musicale intero. Fino a qualche anno prima della sua uscita non era così scontato che la direzione dell’emocore sarebbe stata questa, rinnovandosi e forse acquisendo maggiore interesse tra i fan. 

Back In Time: DEFTONES – Deftones (2003)

Umorale e lunatico, la rabbia degli esordi rientra nei ranghi ma è un sentimento adulto, capace di farci comprendere un punto di vista differente di sentimenti “bianchi” o “neri”, i ‘tones sguazzavano nel “grigio”, passando al centro perfetto di inerzia e caos, camminando sulle spiagge cristallizzate di generi davvero distanti dal gusto del proprio pubblico, pescando sempre più lontano

Back In Time: SONIC YOUTH – EVOL (1986)

Sonic Youth

“EVOL” è l’album del cambiamento, del suono dei Sonic Youth che prende un’identità forte, tanto da rimanere immortale e atemporale negli anni a venire.

Back In Time: NINE INCH NAILS – With Teeth (2005)

C’era solo il bisogno di fare fuori il passato, di lavorare per sottrazione. Sapete cosa? È decisamente questo il punto chiave: togliere al passato, fare legna per bruciare il futuro, in un unico immenso falò mostruoso che poteva terminare sulla cima di un picco di unicità, in qualche modo inevitabilmente fallite.

Back In Time: TOOL – 10.000 Days (2006)

È quel disco che pare un colpo di coda e abbiamo tutti temuto fosse il loro lascito, il capitolo diverso, il colore sbagliato nel quadro perfetto che è stato la loro discografia. Forse è proprio così, o forse no, mentre scrivo questa robaccia ancora non ne ho la benché minima idea.