Impatto Sonoro
Menu

Intervista ai METZ

Incontriamo i Metz al Freakout, locale di Bologna che si sta ritagliando uno spazio importante nell’offerta musicale cittadina e anche nazionale. La band canadese è al suo primo tour europeo susseguente al rilascio del loro primo omonimo disco dell’anno scorso, molto lodato a livello di critica.

Intervista a PALETTI

Un EP alle spalle con il quale ha dimostrato di sapere il fatto suo dopo aver dato vita a questo progetto solista parallelo all’esperienza con i The R’s. Un album uscito l’8 marzo, 8 tracce che vi risulterà difficile dimenticare una volta che gli avrete prestato orecchio.

Intervista a GUGLIELMO UBALDI – MusicReleaser Italia

Siamo andati a scambiare quattro chiacchiere con Guglielmo Ubaldi, co-fondatore del progetto MusicReleaser Italia, la prima piattaforma di marketing digitale e social specificamente disegnata per musicisti ed etichette discografiche indipendenti italiane.

Intervista a BRUNORI SAS

Cantautore abb. apprezzatissimo a livello RockIt e similari, a noi Brunori Sas sta sinceramente simpatico e ci piace un sacco, davvero.
Soprattutto per la sua carriera parallela di produttore di cioccolate calde. L’abbiamo incontrato per un paio di domande.

Intervista ai CAPONORD

L’album “Copriti gli occhi” è il primo lavoro dei Caponord, che esce per Warner Music Italy dopo il promettente esordio con la produzione indie “Un film sul panico”, che nel 2011 ha attirato l’attenzione di Mtv (i Caponord sono stati la prima band scelta per il progetto “Mtv New Generation”) e un vasto seguito sul web.

Intervista a IL BUIO

A due anni dall’esordio e dopo un LP e un singolo acclamati come due delle migliori uscite italiane in ambito punk/hardcore, Il Buio debutta sulla lunga distanza dando alle stampe “L’Oceano Quieto” uscito ufficialmente a marzo 2013 sotto Autunno Dischi e distribuito da To Lose La Track e Audioglobe.

Intervista a CARLOT-TA

Dissipare la nebbia artistica che aleggia nei dintorni di Vercelli non è un compito semplice. Carlot-ta (Carlotta Sillano) grazie al suo disco d’esordio “Make me a picture of the sun”, fotografia di un pop etereo quanto bizzarro a modo suo, e alle sue performance dal vivo intense ed eclettiche è riuscita a dissiparla. Ci racconta il suo percorso tra sogni bucolici e palchi irraggiungibili ai più.

Intervista ai NADAR SOLO

Con un album, “Diversamente, Come?” uscito il 29 gennaio ed un tour del quale hanno annunciato le prime quattro date, partendo proprio da Torino, la loro città, il 27 febbraio, i Nadàr Solo sono alla loro seconda prova, e sembra essere quella buona: con a punto qualche collaborazione importante, si preparano a portare la loro musica in tutta Italia.

Intervista a LA NOTTE DEI LUNGHI COLTELLI

“Morte a Credito” è uno di quegli album che rivelano, a ogni ascolto, un nuovo aspetto, una sfumatura, un accorgimento, un risonanza nuova. Ed è anche un disco di cui vorresti conoscere i fautori proprio per capire come è stato possibile mescolare, triturare, contaminare così tanti generi senza cadere in un fricandò musicale di proporzioni cosmiche.

Intervista ai GAMBARDELLAS

Una vecchia barzelletta dice: Qual è il modo migliore che può trovare un batterista per farsi escludere dalla propria band? Facile, deve solo dire “ehi ragazzi, ho scritto una canzone…”!

Intervista ai LEBANON HANOWER

Abbiamo scoperto il progetto di Larissa e William qualche anno fa grazie a un esordio, “The World is getting colder”, che mostrava una forte e interessante capace di sintesi della storia più radicata della coldwave francese e di una minimal wave classica, molto spesso storpiata in favore di un gusto più oscuro e gotico delle linee melodiche.

Intervista agli HIDDEN PLACE

Gli Hidden Place sono tra le migliori proposte electro-alternative del mercato italiano. Fortemente apprezzati anche oltre le Alpi, hanno saputo costruirsi una reputazione solida. Disco dopo disco, anno dopo anno. Dopo la recensione di Novecento, abbiamo deciso di andarli a conoscere per approfondire di più la genesi di questo disco.

Intervista agli UNDERDOG

Gli Underdog escono con Keep Calm, il loro secondo lavoro nel novembre 2012 con etichetta Martelabel. La band, il cui nome si ispira alla biografia di Mingus “Beneath the Underdog”, a tre anni dal primo lavoro Keine Psichotherapie spiazza tutti con il suo eclettismo e l’unione di sonorità jazz e la forte impronta personale dei singoli componenti. Il gruppo nasce e si evolve in “forma aperta” con continui apporti, evoluzioni, collaborazioni e rivisitazioni. Abbiamo chiesto a loro di parlarci di questa avventura.

Intervista ai FUZZ ORCHESTRA

Niente giri di parole e niente mezzi termini: Morire per la patria della Fuzz Orchestra è più o meno il disco italiano del 2012, e non solo perchè c’è un pezzo dal Giordano Bruno di Montaldo con la voce di Gian Maria Volontè, che fa un sacco sesso (in Sangue, ndr).

Intervista a VIVA LION!

Da qualche settimana è uscito “The Green Dot Ep” il disco d’esordio di Viva Lion! Il disco colpisce per la sua capacità di arrivare in profondità, di toccare le viscere e di scatenare pensieri frenetici e placide riflessioni. Il risultato è una serie di domande che vanno al di là del disco stesso e che svelano, almeno in parte, chi è Daniele Cardinale, in arte Viva Lion!.

Intervista agli ANDY MALLOY

Dietro un moniker di burtoniana memoria si nasconde un sorprendente power trio romano che, nonostante si travesta da emulo dei soliti e noti padroni del grunge, riesce a regalare più di una bella sorpresa a chi sa ascoltare con pazienza e intelligenza. Queste sono le parole con cui inizia la del debutto Madre degli Andy Malloy.

Intervista a L’OFFICINA DELLA CAMOMILLA

Siamo andati a scambiare quattro chiacchiere con L’Officina Della Camomilla, ultima scoperta di casa Garrincha Dischi, in occasione del loro concerto romano del 19 gennaio 2013 a Le Mura.

Intervista: XABIER IRIONDO e ?ALOS, la prima volta in italiano

Antonin Artaud per alcuni non significa nulla, per altri è il titolo di una canzone dei Bahuaus, per altri fu un artista francese internato in manicomio durante la Seconda Guerra Mondiale e, per i più istruiti, fu un attore, autore, disegnatore francese, che, se apparve in film anche mainstream, compose opere teatrali e poesie, oltre che alcuni saggi, estremamente di rottura. I suoi testi sono così moderni, come dice ?Alos, nome d’arte di Stefania Pedretti, “che alcuni credono li abbia scritti io”.

Intervista a THONY

Siamo di fronte a Thony, cantautrice siciliana di indubbio valore, purtroppo solo di recente nota al grande pubblico grazie al ruolo di Antonia nel film di Paolo Virzì “Tutti i Santi Giorni”. In realtà Thony il suo talento lo porta dentro da sempre e lo ha dimostrato ben prima di quest’esperienza cinematografica: l’autrice da vita ai suoi brani con un colore e una semplicità che da sempre la contraddistingue.

Intervista ai VETRONOVA

Da poco usciti con il disco di debutto “Durante”, i Vetronova, giovane trio proveniente da Varese sono un universo di post-rock, psichedelia, noise e hardcore.

Intervista agli JOVINE

È uscito il 14 settembre il nuovo albun degli Jovine dal titolo “Sei”. La band reggae napoletana di Valerio Jovine, seconda voce dei “99 Posse” nasce quattordici anni fa da un’idea di Valerio, autore, compositore e cantante, e del fratello Massimo, alias JRM dello stesso storico gruppo.

Intervista ai NE OBLIVISCARIS

Tempo fa ci eravamo occupati di un dischetto veramente interessante, “Portal Of I”, dei metallers australi Ne Obliviscaris. La particolarità e la validità del loro extreme-metal, virato al prog ma altrettanto ricco di feeling ed emozioni, hanno fatto del loro album una delle più interessanti sorprese di questo 2012, ormai agli sgoccioli. Ne parliamo con i disponibilissimi Xenoyr e Benji, rispettivamente voce (growl e scream) e chitarra solista.

JOCELYN PULSAR intervista il DR. PANICO

Dopo il successo di qualche mese fa, Jocelyn Pulsar ricambia e intervista l’amico Dr. Panico: si parla dell’ultimo disco “So’ Ragazzi” (al cui interno c’è una bella collaborazione tra i due), della scena italiana, dei suoi pregi e dei suoi difetti, di San Remo e di molto altro.

Intervista agli STRING THEORY

Nel numero 10 di Viaggio al termine della notte, avevo definito gli String Theory come una stupenda costellazione di suoni, immagini e improvvisazioni che prendono forma man mano che si ascolta il loro esordio musicale. Non potevo che andarli a trovare per una chiacchierata su 3Rooms, diritti d’autore e nuovi media.

Intervista a LO STATO SOCIALE

Lo Stato sociale è una caratteristica dello Stato che si fonda sul principio di uguaglianza sostanziale, da cui deriva la finalità di ridurre le disuguaglianze sociali. In senso ampio, per Stato Sociale si indica anche il sistema normativo con il quale lo Stato traduce in atti concreti tale finalità; in questa accezione si parla di welfare state (stato del benessere tradotto letteralmente dall’inglese, detto anche stato assistenziale).

Leonard e La Piccola Morte: intervista a MIRO SASSOLINI e MONICA MATTICOLI

Da qui a domani narra la storia di Leonard e parla d’amore e di vita, tratteggia l’eros, dice il perdersi, il trovarsi. È, in poche parole, la storia di tante persone, di tanti uomini. Una storia scritta dal punto di vista femminile di Monica Matticoli appositamente per un uomo, per Miro Sassolini.

GEOFF FARINA a Umbertide (PG): intervista ad EFFETTO CINEMA

Il 26 novembre Geoff Farina sarà al Metropoli di Umbertide per una delle sue 8 date in Italia: Umbertide è un piccolo paese in provincia di Perugia, dove negli ultimi anni la scena live sembra stia godendo di sorprendente salute. Siamo andati a scambiare 4 chiacchiere con i ragazzi di Effetto Cinema, l’associazione artefice di tutto ciò.

Intervista a GEOFF FARINA

Geoff Farina è una leggenda: con i suoi Karate prima, e con i suoi svariati successivi progetti, ha segnato indelebilmente anni di musica alternativa e formato una bella generazione di ascoltatori. Da stasera è in Italia per un minitour di 8 date per presentare il suo nuovo album solista “Wishes Of The Dead” e non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di scambiare quattro belle chiacchiere.

Photoreportage e Intervista agli Appaloosa

Il giovedì nell’entroterra barese è sempre un po’ morto, questa volta abbiamo avuto la possibilità di poter rivedere in zona i livornesi Appaloosa, che se qualcuno non sapesse di dove sono, non ci metterebbe poi troppo a capirlo. Nonostante la provenienza (che potrebbe a volte risultare un handicap a causa della mancanza di comunicazione), sono […]

Intervista ai THE SURICATES

Autori di un ep d’esordio tanto acerbo quanto intrigante, i teatini The Suricates sono giovane quintetto alle prese con un complicato compito, quello di cercare di ridefinire gli argini di un post-rock che sembra sempre aver detto ormai tutto e che poi, puntualmente, riesce ancora a stupire. Siamo andati a fare quattro chiacchiere con loro per capirne di più.

Intervista agli Honeybird & The Birdies

Quando si pensa alla musica indipendente è facile farsi venire in mente tradizionali schitarrate o synth super electro e distorsioni. Ma non è così. E se serve un momento per staccare e unirsi al cosmo, Honeybird & the birdies con il nuovo album You Should Reproduce ci portano nel loro mondo. Rigorosamente in volo.

Intervista agli INTERIORA

Gli Interiòra hanno dato vita a un EP, “Tra Gli Alberi e Gli Dei”, che illumina quello che il nero spesso confonde, sfiora le corde del cuore e rimane impresso come un marchio. Una partenza con il botto. Incuriositi siamo andati a conoscerli e abbiamo intervistato Simone De Vita.

Intervista ai CRTVTR

Abbiamo conosciuto i Cartavetro (CRTVTR per gli amici) un po’ per caso nell’immenso mondo di bandcamp. Incuriositi dalla collaborazione con Mike Watt e dalle poche informazioni reperibili sul web ci siamo avvicinati a Here it comes, Tramontane! e non abbiamo più smesso di ascoltarlo.

Intervista ai BUFFALO GRILLZ

I Buffalo Grillz hanno dato vita ad un nuovo disco violento e “aggressive” che fa godere i fans dei sound più estremi, i quali troveranno in Manzo Criminale, il più brutale dei metodi per far perdere la verginità alle proprie orecchie. Dopo aver raccolto un ottimo riscontro da parte della critica e del pubblico, noi di Impatto Sonoro siamo stati colti da una serie di raptus di gelosia e siamo andati a insultarli.

Intervista agli HATE BOSS

Conosciamo meglio gli Hate Boss, che quest’anno hanno visto uscire il loro primo cd “Time of the signs” per l’etichetta Redled records/Venus, prodotto dalla stessa band.

Intervista ad ANDREA COTA (Veeblefetzer & the Manigolds)

La musica dei Veeblefetzer & the Manigolds è un mix di sonorità che è difficile rinchiudere in un genere, fatta di acustiche ruvide che si uniscono ad un reggae più melodico, in un melting-pot musicale che unisce diverse contaminazioni europee.

Intervista agli OFFLAGA DISCO PAX

In occasione della IV edizione di “NOTE SU ALI DI FARFALLA: NOTTE PER FEDERICA E SERENA” organizzata dall’Associazione culturale “Federica e Serena”, intervistiamo per voi Max Collini, voce degli Offlaga Disco Pax, diretto a Teramo per il live di questa sera.

Intervista ai TITOR

Tra navigazioni post HC alla Fugazi, violenza hard rock in pieno stile AC\DC e ricordi del punk ‘80 come quello dei Contrazione, i Titor sembrano essere il cavallo giusto su cui puntare per una rinascita della scena di Torino?.

Intervista a LILIA

Nell’epoca delle Pussy Riot e di un femminismo che svende la propria dignità in cambio di una comoda posizione in cima alla piramide posticcia dello showbiz, capita che Lilia, 23enne cantautrice pescarese, scelga di sussurrare tutto il suo amore per la musica e per la lingua francese in un disco esordio, “Il Pleut” , che è un bell’esempio di folk e soul come in Italia forse manca da un bel pezzo.

Intervista ai DYSTOPIAN SOCIETY

Un ep autoprodotto e finalmente un disco di debutto, “Cages”, licenziato dall’etichetta tedesca Af Music: abbiamo incontrato i fiorentini Dystopian Society, autori di un post-punk energico e sudato, che sa di death-rock e scura new wave.