Menu

CAPAREZZA – Bologna, 27/01/07

Uno spettacolo da vedere di un cantautorapper che ha qualcosa da dire, e la dice plasmando sarcasmo e satira in rime e maschere.

di Luca Lanzoni

Habemus Capa sulle tv musicali, fino all’ultimo: The Auditels Family. I video sembrano sempre più curati e ricchi e così anche il live sembra avere avuto una piccola evoluzione stilistica, ma senza perdere l’idea di base, cioè riproporre i brani con l’ausilio di scenette, più o meno umoristiche, che evidenziano il messaggio del testo e collegano una canzone all’altra dando quasi l’impressione d’un musical ironico e surreale.
L’Estragon, naturalmente, è pieno, l’età del pubblico varia dai dieci anni della bimba, ai cinquanta del padre che la tiene sulle spalle, con una forte componente di adolescenti. L’Inno Verdano incita la folla che galvanizzata segue Caparezza in Giuda Me ripetendo “cavaliere, cavaliere”.
Le canzoni si susseguono tra uno sketch e l’altro con sempre più energia e coinvolgimento, fino ad arrivare al brano simbolo del rapper di Molfetta, la ipersfruttata (non per volere dell’autore) Fuori Dal Tunnel, che riarrangiata, decantata e depurata dal veleno del tormentone, sembra aver riacquistato il significato vero del pezzo… e sembra arrivare anche alla maggioranza del pubblico finalmente.
Al fianco di Caparezza e di Diego Perrone (voce), per quanto riguarda la parte coreografica, ha assunto un posto di rilievo l’ironico tastierista Gaetano Camporeale, che, oltre a suonare, interviene attivamente interpretando le diverse caricature che prendono vita dalle canzoni. Completano la line-up sul palco Rino Corrieri (batteria), Alfredo Ferrero (chitarra), Giovanni Astorini (basso), che suonano precisi e potenti, garantendo un ottimo spettacolo anche dal punto di vista musicale.
Stavolta Catalessi non solo torna e non solo partecipa con abbai e guaiti al brano a lui dedicato, ma addirittura prende la scena e canta un brano proprio tratto dall’irreale album Berluscane.
Dalla Parte Del Toro, più carica e distorta della versione album, fa staccare da terra le migliaia di piedi sotto il palco, mentre il matador cerca di domare la bestia che scorrazza tra i musicisti. Poi l’insolita scelta di mettere consecutive, quasi sul finire del concerto, la prima e l’ultima traccia dell’ultimo album, cioè Annunciatemi Al Pubblico e Habemus Capa… scelta che risulta azzeccata.
La chiusura è ormai un classico: Vengo Dalla Luna.
Uno spettacolo da vedere di un cantautorapper che ha qualcosa da dire, e la dice plasmando sarcasmo e satira in rime e maschere.

Luca Lanzoni
www.dissenzoo.com
www.caparezza.com

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!