Menu

Venerdì 11 luglio gli AFTERHOURS tornano allo SHERWOOD FESTIVAL di Padova

VENERDI’ 11 LUGLIO

PADOVA @ PARCHEGGIO STADIO EUGANEO

AFTERHOURS IN CONCERTO


Al Festival di Radio Sherwood ritorna uno dei gruppi prìncipi del rock italiano: gli Afterhours. La band milanese – fin dagli esordi nel 1990 – ha da sempre tracciato un percorso proprio, indipendente e coraggioso e, soprattutto nell’ultimo anno, gli Afterhours hanno saputo stupire anche all’estero, con un lungo tour americano!

La storia degli Afterhours comincia più di 15 anni fa: diversi ed acclamati dischi all’attivo, centinaia di concerti. La parabola degli Afterhours inizia nel 1995 quando il gruppo pubblica l’album “Germi”, interamente cantato in lingua italiana. L’album contiene i semi della filosofia Afterhours: melodia e rumore, cut-up nei testi, sperimentazione pop ed ironia. E’ un successo.

La produzione artistica di Manuel Agnelli, cantante e chitarrista del gruppo (che, ricordiamo, ha prodotto i primi due album di Cristina Dona’ e gli esordi di Pitch e Scisma), si spinge alla ricerca di interpretazioni sonore poco convenzionali nel pop, senza i complessi di inferiorita’ che tanto ossessionano gli addetti ai lavori della penisola, facendo largo uso di ironia dissacrante. Il 13 Maggio 1999 esce “Non e’ per sempre”. Ancora una volta gli impegni live rappresentano il lavoro di buona parte dell’anno. Nuovo appuntamento discografico: il 9 febbraio 2001 è la volta di “Siam tre piccoli porcellin”, album live della band contenente l’inedito “La Sinfonia dei topi”.

Il disco e’ formato da un cd elettrico e uno acustico per un totale di ben 71 min. di musica; le prime 20.000 copie sono state vendute a prezzo speciale. Il 24 novembre 2001 Manuel Agnelli viene premiato al M.E.I di Faenza per l’evento live dell’anno: il “Tora! Tora! Festival”, di cui è direttore artistico.

Quattro giorni dopo, a Milano, riceve l’Italian Music Awards in qualita’ di miglior produttore italiano (l’ultima produzione in ordine di tempo riguarda “Solo un grande sasso” dei Verdena). Nel 2002 “Quello che non c’e” si piazza clamorosamente e in pochi giorni, alla quarta posizione della classifica ufficiale di vendita.

Questo e’ il primo lavoro senza Xabier Iriondo Gemmi, che dopo nove anni di attivita’, ha lasciato il gruppo per motivi di carattere personale.Gli Afterhours hanno affrontato un tour piu’ che speciale con Twilight Singers, band capeggiata dal Greg Dulli, gia’ leader degli Afghan Whigs, un tour americano intenso da cui il gruppo milanese è tornato ancora più consapevole dei propri mezzi, ponendo così le basi per la lavorazione del nuovo disco “I milanesi ammazzano il sabato” (maggio 2008); un album costruito su canzoni che fanno dimenticare la schiettezza degli ultimi tempi se non in casi come il singolo “Riprendere Berlino”, o in ballate come “Musa di nessuno”. Un disco con una produzione di livello internazionale che probabilmente costituisce il punto più alto in termini compositivi per la band capitanata da Manuel Agnelli.

Ingresso 15 € – Inizio ore 22.00. Il biglietto è acquistabile alle casse del Festival o nei circuiti di abituali di prevendita.

Info: www.sherwood.it/Sherwood-Festival-2008

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close