Menu

Oltre 70000 presenze per la II^ edizione del “MILANNO JAZZIN’ Festival”

Comune di Milano e ALFA ROMEO MiTo

hanno presentato

MILANO JAZZIN’ FESTIVAL 2008

II Edizione – 7 luglio / 7 agosto 2008

LA GRANDE MUSICA A MILANO

OLTRE 70.000 PRESENZE

PER 23 CONCERTI IN CARTELLONE

Lenny Kravitz, Paul Simon,

Stefano Di Battista, Sigur Ros,

Gary Burton e Pat Metheny, Rem, Incognito e molti altri

Natasha Atlas chiuderà domani sera, nella suggestiva cornice dell’Arena Civica “Gianni Brera”, la seconda edizione del MJF – Milano Jazzin’ Festival – un progetto dell’Assessore al Tempo Libero del Comune di Milano Giovanni Terzi che ha visto la presenza di Alfa Romeo MiTo come presenting sponsor.

In programma dal 7 luglio al 7 agosto, il cartellone del MJF ha dato la possibilità al pubblico milanese, e non solo, di assistere a concerti di grandissima qualità artistica,  dove il jazz si è fatto contaminare da funk, soul, bossa, blues, rock, pop fino all’elettronica.

Il palco dell’Arena ha ospitato grandi nomi del jazz italiano ed internazionale tra cui Fabrizio Bosso e Stefano Di Battista, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Gary Burton e Pat Metheny, Brad Mehldau, Rachelle Ferrell; rappresentanti della word music quali Incognito, Orchestra Baobab, Zap Mama e i gruppi israeliani della serata Pass Over; star della grande musica pop/rock quali REM, Lenny Kravitz, Paul Simon, Sigur Ros, Subsonica e Justice.

Il bilancio finale parla di oltre 70.000 spettatori per 23 concerti.

Due i sold out: quello dei REM, per cui l’Arena Civica si aperta al pubblico nella sua interezza, offrendo uno spettacolo emozionante ai 20.000 accorsi e quello dei Subsonica, che hanno trasformato parterre e gradinate in un enorme dancefloor per gli oltre 10.000 presenti.

Pienone registrato anche per gli islandesi Sigur Ros che, con le loro magiche note hanno incantato 5.000 persone e per Lenny Kravitz (oltre 6.000 spettatori) che ha ricevuto dalle mani dell’Assessore Giovanni Terzi il Sigillo della città di Milano.

Nota a parte per i Justice, gruppo electro di origine francese, che hanno aperto il cartellone con un concerto gratuito offerto da Alfa Romeo MiTo a cui sono intervenuti oltre 7.000 fan.

Questa iniziativa testimonia sia la collaborazione di MJF con altri Festival di qualità (Torino Traffic Festival), sia lo speciale legame artistico e culturale instauratesi tra le due città.

MJF non è solo sinonimo di concerti ma anche di after show: oltre 25.000 persone hanno infatti affollato la Sala Appiani e parte delle gradinate dell’Arena, trasformate per l’occasione in un esclusivo club all’aperto.

Tutte le sere, infatti, dal termine dei concerti fino a tarda notte, diversi dj-set di Radio Montecarlo hanno animato le notti milanesi.

MJF è stato ancora di più: tutto il Parco Sempione e le diverse location che di esso fanno parte sono state protagoniste di eventi collaterali gratuiti sotto il segno della musica di qualità e dello sport, pensati per soddisfare i gusti di un pubblico eterogeneo.

Esempi ne sono l’MJF BASKET CONTEST, svoltosi in collaborazione con Radio Montecarlo, alla presenza del grande Dino Meneghin, a cui si sono iscritti oltre  …   ragazzi, che si sono disputati la vittoria a suon di musica e canestri, oppure il LOUIS ARMSTRONG TRIBUTE, un pomeriggio di jazz all’aperto in onore del grande musicista con il Ticino Jazz Quintet.

MJF è un progetto dell’Assessorato al Tempo Libero del Comune di Milano, sostenuto da Alfa Romeo, prodotto da FOUR ONE Music&Events e Sicom – Sistemi integrati di comunicazione.

www.milanojazzinfestival.it

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!