Menu

Brutte storie: quinta accusa di plagio per i COLDPLAY

Dopo la famosa questione avuta con il virtuosissimo Joe Satriani, ecco arrivare una nuova accusa di plagio per i “poveri” Coldplay. Questa volta non si tratta di qualche famoso genio della chitarra, ma di un semplice, sconosciuto e talentuoso cantautore di nome Sammie Lee Smith che ha rivendicato la paternità di alcuni dei pezzi più famosi della band di Chris Martin e soci, tra cui Clocks, Yellow e Trouble. Secondo il sito di gossip Tmz.com, che per primo a pubblicato la notizia, i tre pezzi farebbero parte di una serie di 4000 brani che il prolifico cantautore avrebbe scritto nel corso della sua carriera.
Oltre a Satriani e, ora, a Lee Smith, i Coldplay furono accusati di plagio anche da Andy Gallagher (per il video di Strawberry Swing, molto simile al suo Something Else), ma anche da Creaky Boards e Yusuf Islam.
La vita è dura per tutti.

www.coldplay.com

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close