Menu

Recensioni

Jònsi – Go

2010 - Parlophone
dream/pop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Go Do
2.Animal Arithmetic
3.Tornado
4.Boy Lilikoi
5.Sinking Friendships
6.Kolniður
7.Around Us
8.Grow Till Tall
9.Hengilás

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Un senso d’infinito, un senso d’immenso. Questo è quello che sono sempre sati in grado di trasmetterci i Sigur Ros.

Jònsi, leader della band in questione, naturalmente non poteva essere da meno nel proporci delle canzoni come solista. Il suo primo album s’intitola “Go”, ed è cantato per la maggior parte in inglese. Se dall’ascolto di questo disco però, vi aspettate sonorità complesse e rimandi al gruppo islandese, state alla larga da “Go”. Il lavoro solista di Jònsi infatti, strizza molto di più l’occhio alla musica pop, pur sempre ricercata. Gli unici brani che ci catapultano immediatamente in territori glaciali, dove è sempre la natura a farla da padrone con paesaggi a dir poco surreali e malinconici, sono “Tornado”, “Kolnidur”, “Grow till tall”, “Hengilás”, forse le canzoni più belle, per chi ama follemente i Sigur Ros.
Il resto del disco infatti, potrebbe far pensare ai fans dei Sigur che Jònsi sia un po’ schizofrenico, perchè in brani come “Go do”, “Animal arithmetic”, “Sinking friendships” e i rimanenti, l’elfo d’islanda è alle prese con molta elettronica, con canzoni allegre, quasi da ballare. Allora chi è veramente colui che ha fondato i Pink Floyd del 2000 della musica visual? La risposta è semplice, è entambe le cose.
Un individuo come Jònsi, raccoglie dentro di se molte sfaccettature, come molti di noi del resto. Questa volta soprattutto, il cantante dei Sigur Ros, si è potuto permettere di dedicarsi a nuovi orizzonti musicali, per non rimanere sempre uguale a se stesso. Anche l’ultimo album della band islandese lo reputiamo molto inferiore ai precedenti, ma bisogna pur sempre sperimentare.

E allora accogliete “Go” pensando che non sia il disco di Jònsi, ma di un nuovo cantante alle prese con la sua opera prima. Non fate paragoni per una volta, non pensate alla provenienza dell’artista e godetevi un album che sarà in grado comunque di farvi sognare. Assicurato.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close