Menu

Speciali

[FREE DOWNLOAD]: IL CALENDISCO 2012 – Garrincha Dischi

Il 2012 se n’è arrivato, le feste se ne sono andate, i buoni propositi li abbiamo scritti e già dimenticati, al 2011 è tempo di non pensarci più.
Senza indugi, è ora di rendere attualità quella pratica faticosissima e carica di significato che ogni inizio anno ci impone: buttare il vecchio calendario e sostituirlo con quello nuovo, magari già nei nostri cassetti da prima di Natale.
Quest’anno, forse anche per superare il fatto che dovremo superare addirittura un giorno in più del solito, il Calendario non ce lo regala la pizzeria dietro l’angolo, l’idraulico di fiducia o l’agenzia immobiliare più infame del quartiere. Quest’anno il calendario ce lo regala Garrincha Dischi, ed è un calendario bellissimo.
L’idea è semplice ma allo stesso tempo originale e divertente: 12 band, una per ogni mese, e 12 canzoni, una per ogni mese, e che a ciascun mese facciano riferimento.
Ogni brano è accompagnato da un’immagine: le foto di Roberta Sardi (Studio Wood di Bologna) sono state rielaborate in forma di collage da dodici illustratori creando così un calendario in pdf scaricabile in free-download insieme al disco.
Un concept meraviglioso e divertente, ma anche una bella scorpacciata di indie pop all’italiana, sorprendentemente e felicemente in salute: c’è Le-Li che dedica una coinvolgente filastrocca al mese di febbraio, a metà tra i migliori film Disney e il miglior Tim Burton; c’è l’omaggio sentito e impegnato de Lo Stato Sociale al mese di aprile, alla Festa di Liberazione, all’antifascismo e alle guerre finite; c’è il giugno stiloso e il groove un po’ nostalgico dei Chewingum; c’è la poesia grigia di 33 ore che reinterpreta con incredibile passione “La Notte Dell’11 Ottobre” dei Massimo Volume; c’è il gioiello invernale dei Camillas che rifanno “Dicembre” di Mr. Brace, che ricambia reinterpretando con sorprendente delicatezza “Settembre” del duo pesarese; c’è un sacco di altra bella musica che vi invitiamo a scoprire e a sfogliare senza remore.
Il Calendisco 2012, in free download dalla pagina Bandcamp o dal sito ufficiale di Garrincha Dischi, è forse il modo migliore per cominciare un 2012 che si preannuncia, come sempre, impegnativo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close