Menu

Recensioni

Girless & The Orphan – The Epic Epitaph Of Our Ephemeral Epileptic Epoch

2011 - Stop! Records
punk/folk

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Dura lex sed luthor
2.London
3.This parking lot
4.(Pro) creating your carreer

Web

Sito Ufficiale
Facebook

The Epic Epitaph Of Our Ephemeral Epileptic Epoch è il nuovo delirio sonoro dei Girless And The Oprhan. Un piccolo ma succoso ep che si divide tra sonorità folk melodiche e ferite all’arma bianca in pieno stile punk.

Dopo il malinconico Ep dal titolo “Same Names For Different Girls”, il duo romagnolo da vita ad un altro extended play per consacrarsi ulteriormente in questo anomalo duemilaeundici.  Quattro pezzi che abbandonano una certa malinconia del precedente lavoro per diventare più diretti e “multicolore”. London è uno schiaffo in faccia in pieno stile country-noise. This Parking Lot è una speranzosa hit che compete con quelle presenti nei lavori precedenti. Dura Lex Sed Luthor sfocia tra il pop\folk più orecchiabile senza perdere però la propria identità. Infine, (pro)Creating Your Career ritorna in territori più folk-noise. I Girless And The Orphan continuano a giocare facendosi contaminare e contaminando tutto ciò che toccano. Lo fanno con una maturazione sempre più crescente senza però perdere in efficacia del prodotto musicale. Molto curati i testi in inglese che vi faranno cercare le “lyrics” sparse per il web per fare sempre più vostre queste quattro canzoni. In Italia abbiamo assistito, tra ep e full, alla nascita di una nuova ondata di gruppi tra cui mi verrebbe da citare Verily So e L’Orso oltre ai nostri Girless And The Oprhan, ecc. Se questo è il futuro che attende la musica indipendente italiana, non possiamo far altro che aspettare questi gruppi alla porta con il sorriso in faccia.

The Epic Epitaph Of Our Ephemeral Epileptic Epoch è la prova del nove per i Girless And The Orphan. I ragazzi ora sono grandi e hanno superato la maturità. Mentre continuano a produrre nuovo materiale, noi continuiamo a seguirli lungo la loro strada. This is not your love, but mine.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=iONrtnfSPGI[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close