Menu

Recensioni

Folk Metal Jacket – Spill This Album

2013 - Moonlight Records
folk/metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. The battle
2. Mosh'n storm
3. Sytariasis
4. Delirium tremens
5. Winter fog

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Progetto interessante quello dei modenesi Folk Metal Jacket. La band è nata nel 2009 con l’intento di convincere gli avventori della taverna che accompagnarsi con della ottima musica folk per ingollare un bel boccale di birra non può che essere un grande piacere. Ancora meglio? Si può fare solo se al folk si unisce una componente metal decisamente ben studiata e fornita di un drumming incredibilmente pulito (al contrario di quello che, solitamente, accade in un genere musicale così complicato).

L’ep Spill this album rende giustizia soprattutto alla dimensione melodica delle ritmiche metal e al matrimonio perfetto con i contrappunti del banjo (che merita più spazio di quanto gliene è stato concesso), come si può, piacevolmente, ascoltare in brani come Delirium tremens o l’ouverture di The battle. La band ha cambiato, richiamato e lasciato andare un numero assai confuso di membri dalla sua nascita ad oggi, un ensemble “magmatico” che non lascia spazio ad alcuna prospettiva di stabilità, ma che ha permesso di arrivare ad un piacevole prodotto finale, un viaggio piacevole e davvero ben definito che segue di poco il demo di esordio Our war has begun. Da lì alle cinque pieces di questo Spill this album sembra passata un’infinità di tempo, data la grande abilità con la quale il gruppo riesce a padroneggiare (anche con tessiture piuttosto complesse) il verbo del folk-metal, senza mai annoiare, così come ben evidenziato nell’episodio più apprezzabile dell’intero disco, Mosh’n storm, quando, invece, lo spazio temporale si riduce ad un misero anno di distanza. È più che giusto rendere merito a chi ha messo mano alla produzione e al missaggio dei brani, per dare un giudizio definitivo molto positivo di questo lavoro. È ovvio che quando ci si trova di fronte ad un ep è molto facile perdersi in meraviglie e calorosi apprezzamenti di quanto si sta ascoltando, tuttavia, non manca la fiducia di una pronta conferma dei Folk Metal Jacket sulla lunga distanza, con la speranza (del tutto personale e chiaramente opinabile) che si vada a correggere l’utilizzo della voce che, anche se spesso e volentieri di grande impatto sulle trame metal, rovina completamente l’effetto dell’elemento folk, configurandosi come un qualcosa di totalmente estraneo al brano, un vero peccato. Poche critiche e tanto talento.

Alziamo i calici per i Folk Metal Jacket.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=4Uzz0FZWDts[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close