Menu

Recensioni

Colloquio – L’Entrata/L’Uscita

2013 - Eibon Records
Songwriting/Wave/Sperimentale

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.In un piccolo spazio
2.Cosí distanti
3.Pareti
4.Tempo brucia tutto
5.Quali parole
6.L'entrata - L'uscita
7.Piú in fondo
8.23-1
9.Dalla finestra
10.Meglio cosí

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Va Tutto Bene è stato uno dischi che mi ha accompagnato molteplici volte nel corso degli ultimi dodici anni. Un Gianni Pedretti che mischia la parte più delicata della new wave con certi sorgenti di natura tradizionale e cantautoriale ritraendo l’immagine di un uomo perso negli anni e imprigionato nella propria casa. Dieci canzoni di sublima bellezza che non hanno perso di fascino e che continuano ad essere tuttora molto appetibili. Sei anni dopo Si Muove E Ride, i Colloquio diventano finalmente un gruppo, si aggiunge Sergio Calzoni e il suono dei progetti assume una qualità e una corposità decisamente superiore. Mentre continuano le collaborazioni con i Canaan e con il nuovo progetto Neronoia, arriviamo al duemilatredici e all’ultima fatica dei Colloquio, ovvero L’entrata – L’uscita.

La proposta sonora presente in questo disco è sicuramente la più matura e profonda che ci si poteva aspettare e raggiunge livelli invidiabili anche in una possibile scena internazionale. Merito sicuramente delle continue ricerche sonore\compositive e dell’apertura verso nuovi orizzonti che si è potuta realizzare prima grazie a Calzoni, e dopo per via di tutta una serie di collaboratori. Il suono ha una veste “nuova” e pulsazioni deep-ambient si alternano a parti più dark e noise dando alla musica quella sensazione naturale che si ha quando si sente il pulsare del cuore, l’implodere dei polmoni o il rumore incessante dei pensieri. Un sound organico che si unisce ad una composizione dei testi, forse più minimali in certe canzoni, ma sicuramente più penetranti e inseriti nel contesto giusto, mantenendo un’ottima compenetrazione o contrapposizione tra musica e cantato. Presenti sempre i richiami wave e tutta una serie di schizzi cantautoriali che rendono ancora più intimo il viaggio e che rendono L’entrata – L’uscita l’ennesimo album di una qualità artistica superiore. Funzionale l’uso degli ospiti che danno, come accennato prima, quel colore in più al mondo dei Colloquio e l’esempio più lampante da fare risiede sicuramente in Così Distanti: una canzone soffusa, che fa tremare il cuore e arricchire gli occhi, ma che senza la presenza di sax avrebbe sicuramente perso tantissimo a livello di “struggevolezza” e profondità e che non sarebbe stato possibile definirla come una delle prove più alte del gruppo. Va citato anche il bellissimo videoclip con la presenza di un Giannilario Guicciardi davvero in grande forma. Infine Beatrice Soriani che dona la sua voce in alcune canzone e lo fa con un fare regale e senza tempo.

Un nuova pagina scritta dai Colloquio che con L’entrata – L’uscita raccontano le pulsazioni notturne dell’anima in punta di piedi su di un gelido pavimento dark-wave ma che contemporaneamente ha quel fascino caldo e affettuoso di un certo cantautorato del passato. È la descrizione di un abbraccio, dalla calorosa stretta fino all’atto finale in cui ci si allontana. Per sempre.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Uau8DuvOTdg[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close