Menu

Recensioni

Il Capro – Le Notti Del Maligno vol. 1 – Il Riflesso Della Morte

2013 - Black Vagina Records
Sludge/drone/horror/soundtracks

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Psycho - The Murder
2.Psycho - Prelude
3.Jaws
4.Rosemary's Baby

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Debutto molto interessante, quello proposto dal quartetto Il Capro con l’elegantemente intitolato Le Notti Del Maligno vol. 1 – Il Riflesso Della Morte, un Ep di 4 tracce che rilegge, stravolgendole, altrettante classiche colonne sonore, melodie indimenticabili e indissolubilmente legate ad alcuni dei momenti più iconici e intensi del cinema a vario titolo thriller/horror.

Nato infatti dalla collaborazione del Capro con il festival horror cinematografico Maligno, di Foligno, il progetto in questione si articola su tre volumi, in cui Flavio Spuntarelli (chitarra), Luca Cascone (synth), Giulio Catarinelli (basso) e Alessandro Sforna (batteria), si divertono a tradurre in realtà il fondamentale assunto secondo cui “la decontestualizzazione produce un automatico ricollocamento stilistico”.
Già, perché se è vero che bastano solo due note di basso per riconoscere il tema dello Squalo, di Spielberg (Jaws), è altrettanto palese come queste siano solo il punto di partenza del lavorio strumentale del gruppo che, in modo non dissimile dai Fantômas del fondamentale Director’s Cut (2001), aumentano esponenzialmente in chiave “rock” la portata orrorifica e drammatica insita nei brani.
Sporche e pesanti come le più sordide paludi sludge, le partiture del Capro sono il perfetto habitat naturale per il buon Norman Bates, killer seriale di Psycho e per le inquietanti messe nere di Rosemary’s Baby, indubbiamente due delle più grandi icone del cinema horror d’autore.
Prodotto da Black Vagina Records, Le Notti Del Maligno vol. 1 è un gustosissimo (ma ahimè breve) antipasto di ciò che, con tutta probabilità, diverrà un progetto a tutto tondo, felice esperimento in cui ispirazione e improvvisazione convivono efficacemente con un ben preciso universo estetico e concettuale.

Il Capro, assieme a Zu, Morkobot, Lento e Teatro Satanico, la vera Italia alternativa che vorremmo sempre ascoltare.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close