Menu

4/qUARTI – Latteria Artigianale Molloy, Brescia, 05 ottobre 2013

4-qUARTI

Non è così facile da descrivere, più che altro perché è una cosa unica nel suo genere.
Un giorno, un palco, un pezzo per ogni gruppo, dieci ore di musica, cento gruppi bresciani. Cambi palco volanti e velocissimi, giusto il tempo di presentarli per nome e si è già pronti a ricominciare. Dal pomeriggio alla notte i gruppi si susseguono su quel palco senza fermarsi mai, senza annoiare mai, con formazioni rivisitate, amici inseriti, collaborazioni improvvisate, comparsate.
Si dà vita ad un susseguirsi inimitabile di musica che non può stancare proprio per la sua incredibile disomogeneità. Sul palco del 4/qUARTI si rivedono gruppi noti, si riascoltano pezzi che già si conoscevano, si scoprono nuovi nomi, nuove canzoni, nuove formazioni a cui appassionarsi.
Arrivata la notte, quando si è ormai finito con la scaletta ufficiale e tutti gli invitati hanno potuto dire la loro, ci si ritaglia uno spazio per lasciare qualche segno ancora: un mescolio di band sale sul palco per darsi alla sperimentazione definitiva, alla mescolanza unica, di genere, musica e umanità.
Tutto va come dovrebbe andare e il 4/qUARTI, giunto ormai alla quinta edizione, si conferma un evento al quale è difficile resistere, un qualcosa di inimitabile (come effettivamente è: non ci sono altri eventi simili in Italia e probabilmente nemmeno in Europa).
Inutile fare nomi, elencare band, spiegare cose: chi c’era può capire quanta energia viene trasmessa in un evento del genere, chi non c’era può vagamente immaginare e segnarsi da qualche parte che è programmato anche per l’anno prossimo.
Per tutto questo bisogna ringraziare una marea di persone, tra organizzatori e suonatori e collaboratori, ma su tutti Diego Spagnoli, che permette i cambi di palco fulminei che rendono questo evento meraviglioso; lui stesso cita, per far capire su cosa si basa la sua visione della vita, una frase di Frank Zappa, il suo idolo personale: “L’informazione non è conoscenza / La conoscenza non è saggezza / La saggezza non è verità / La verità non è bellezza / La bellezza non è amore / L’amore non è musica / La musica è il meglio.”

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close