Menu

Recensioni

Oneohtrix Point Never – R Plus Seven

2013 - Warp
elettronica

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Boring Angel
2.Americans
3.He She
4.Inside World
5.Zebra
6.Along
7.Problem Areas
8.Cyro
9.Still Life
10.Chrome Country

Web

Sito Ufficiale
Facebook

E’ iperrealismo immobile quello che dipinge Oneohtrix Point Never.

(Al secolo) Daniel Lopatin ha gli occhi incollati sulle luci nelle fredde notti di Brooklyn, in una New York piena di mostri elettrospastici. E lui è lì con un retino invisibile per catturarli e riversarli in un contenitore freddo in uno spazio angolare del cosmo chiamato “R Plus Seven” nel fondo del quale potersi perdere non è così difficile. Sono le nevrosi sospese dell’uomo schizoide del nuovo millennio, e per nuovo millennio intendo il prossimo a venire, intrappolate in un tubo catodico rotto che passa di canale in canale senza posa (“Americans”, le disumanizzazioni interiori di “Inside World”), che si alternano alla trasposizione del mistico manifestarsi sintetico di cori astrali che si accoppiano a brutalità in veste d’arpeggio che sgrana i denti, e si tende all’infinito dileguandosi in un autechrianesimo delirante (“Zebra” uccide la calma e schiude il cuore al verbo jazz). E ancora rarefazioni in animazione sospesa, silenzio strisciante e tensione unica (“Along”), o la connessioni a pianeti kraftwerkiani scomparsi che riemergono dalle memorie di un passato distante miliardi di eoni, che è un sacco di tempo.

Ed è proprio tra memoria ed oblio che vi ritroverete immersi in quest’ascolto.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=uvDzaQOSZ3E[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close