Menu

RAINBAND – HOT SOLES: 26-27 novembre 2013, Milano

rainband

Il rock è ancora vivo e la settimana che è appena passata ce ne siamo accorti più che mai. Se tra un Mengoni e una Laura Pausini avevamo ormai perso la speranza, ci ha pensato il noto locale milanese Rock’N’Roll a farcela ritrovare, portando due ottimi gruppi britannici, ma italici d’adozione, a suonare nel capoluogo meneghino.

Stiamo parlando dei The Rainband (martedì 26) e degli Hot Soles (mercoledì 27) ,stili diversi sì, ma pur sempre di rock puro e crudo si è trattato.
Ma partiamo con ordine, ovvero dalla band di martedì: The Rainband, nata nel novembre 2010 a Manchester, sono particolarmente noti in Italia grazie al loro singolo Rise Again, dedicato al tanto compianto Simoncelli (gli incassi di questo singolo infatti sono stati successivamente devoluti alla fondazione creata dal padre del pilota). Milano è stata la prima data italiana del loro nuovo tour europeo per promuovere l’uscita di “Fire”, il loro ultimo Ep, e noi eravamo presenti per “immortalare” questo show.
Fin dal primo pezzo hanno messo in luce la loro appartenenza a quel movimento indie rock che tanto è diventato sound di culto in Gran Bretagna e che si è poi espanso in tutto il mondo. Oasis, Kings of Leon e Babyshambles sono sicuramente dei grandi ispiratori per questa band e loro loro canzoni ne sono la prova. Ma nonostante le somiglianze musicali con le note band prima citate, i Rainband hanno la loro identità e una forte personalità che li porterà sicuramente distanti e lo hanno dimostrato durante il live che abbiamo visto; hanno scatenato le persone presenti e le hanno catturate musicalmente. Hanno unito i suoni tipici british ad un blues apprezzabile senza mai dimenticare di cercare la coordinazione tra gli strumenti che ai giorni d’oggi viene molto trascurata. Martedì ho potuto finalmente vedere una band indie rock di “giovane età” fare della buona musica ,che tanto mancava nel nostro paese.

hotsoles

Mercoledì è toccato agli Hot Soles calcare il palco del Rock’n’Roll: il duo britannico proveniente da Sheffield è particolarmente noto nell’ambiente milanese e ne capisco il motivo. Se il giorno precedente abbiamo sentito una miscela magica d’indie, il mercoledì abbiamo potuto assistere ad un show rock d’altri tempi, Jack White, ACDC e Foo Fighters in un solo gruppo (chiaramente con le dovute proporzioni). Il blues che abbraccia il grunge, che a sua volta bacia l’hard rock, la batteria batteva ritmi spaventosi e la chitarra graffiava in maniera stupefacente. E la voce?…beh, la voce paradisiaca… Sul palco sembrava di vedere Meat loaf accompagnato da Dave Grohl(ricordatevi le dovute proporzioni). In ogni caso spero e credo che questi due spacca culi diventeranno famosi e ne sono convinti anche i miei amici che li hanno ascoltati con me la sera delle show ,ma che non hanno mai assistito ad un concerto rock prima di mercoledì sera.

Concludendo ringrazio le band per avermi regalato due serate all’insegna dell’alcool e della buona musica e ringrazio il Rock’n’Roll per averle portate in italia e di averle dato i free drinks.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=6ST3B3qH52Q[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=L0Y3C0KDkmA[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close