Menu

Recensioni

N_Sambo – Argonauta

2014 - Cappuccino
rock/electro

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Lancio
2. Argonauta
3. Atmosfere nuove
4. Milky Way
5. Nella rete
6. L’incontro
7. Sensi inversi
8. Ruderi alieni
9. Astropirati
10. Tribò Femi Gu
11. Tutto può cambiare
12. Supernova (parte I)
13. Supernova (parte II)

Web

Sito Ufficiale
Facebook

“E guardo il mondo da un oblò mi annoio un pò passo le notti a camminare dentro un metrò sembro uscito da un romanzo giallo ma cambierò, si cambierò”. (cit. A CAZZO)

Se non sai osservare, se non sai ampliare le tue visioni, sono cazzi tuoi, povero coglione! Cammina, cammina pure senza voltarti indietro e levati dalle palle che noi in Italia abbiamo Nicola Sambo, musicalmente parlando un alieno alienato che dal suo oblò racconta strane storie e visioni e per chissà quale motivo suona cantautorale pur non essendo tale – per lo meno in questo caso con testi scritti da Lucio Tirinnanzi – ma anche pop, rock, psichedelico, prog, electro, a volte Battiato, altre Bluvertigo, altre ancora Timoria prima maniera, Lele Battista e tanto altro ancora.

Il livornese dà la netta sensazione di essere sempre stato un onnivoro musicale, di quelli che si nutrono costantemente di tutto e di più e che quindi quando defecano producono prodotti dalle mille sfumature e dai mille odori.
La (fine) metafora è azzardata e borderline, dunque merita una precisazione netta e chiara: le tredici tracce di “Argonauta” non sono affatto merda, tutt’altro! Rappresentano alla perfezione tutto ciò che è passato attraverso il condotto uditivo di Sambo e che ora, dopo parecchio lavoro e tre anni di attesa dall’ultima bi-uscita, diventa musica vera, diversa da tutto quello che si ascolta ogni giorno, schizofrenicamente varia, strafatta di sonorità e parole, impegnative, mai banali e che inizialmente paiono portarti da una parte ma poi improvvisamente cambiano direzione, velocità, paesaggio.

Non è un disco facile. Occorre tempo per capirlo, metabolizzarlo, farlo proprio, amarlo. Che poi le cose più difficili da raggiungere e comprendere sono quelle che danno più soddisfazione e gusto.
O no?!?

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=sW-zo8f2HB0[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close