Menu

IGGY POP pestato a sangue da JUSTIN BIEBER per Amnesty International

IggyPop

Il concetto della nuova campagna di Amnesty International contro la tortura è chiarissimo: “Tortura un uomo e questo dirà qualsiasi cosa“. Per chiarire ulteriormente il concetto l’associazione belga non guarda in faccia a nessuno e mette l’immagine del volto di Iggy Pop ricoperto di lividi e grondante sangue che pronuncia la frase: “il futuro del rock ‘n’ roll è Justin Bieber“, e qui il senso della campagna lo si comprende appieno, immaginando un violento Justin Bieber (o un suo fan, ndr) che percuote a sangue l’iguana per fargli ammettere quello che, a ragione, può essere considerato come un sacrilegio. L’idea ha coinvolto anche personaggio come il Dalai Lama, costretto ad ammettere che “un uomo che non ha un orologio Rolex a 50 anni ha fallito nella sua vita“, e lo stilista Karl Lagerfeld che arriva da affermare: “Il vertice dell’eleganza è la camicia hawaiana e le infradito“. Che dilettante che sei Karl, hai dimenticato il calzino bianco!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!