Menu

Recensioni

UltraMantis Black – UltraMantis Black

2014 - Relapse
hardcore

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Biomonster DNA
2. Prescription Culture
3. Oil and Gas
4. Sentience
5. Stockpiling Graves
6. Deepest Ecology
7. West Siberian Plain
8. Earth War
9. Gloom Of Prosperity

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Avete presente il wrestling? Eh dai sì che ce l’avete presente. E quando pensate a questo teatrino muscolare non vi vengono in mente solo musiche orripilanti, merda alla stregua del peggior nu metal mai cagato fuori? Ecco questa volta dimenticatevene perché qui la materia è tutt’altro che scadente.

UltraMantis Black è un wrestler mascherato da insettone, tipo The Locust anche se qui si parla di mantidi, e talvolta si presenta pure con un bel mantellone da signore della morte, è grosso come una casa ed è anche parecchio incazzato a quanto pare. Incazzato = pissed, e quindi chi chiama ad accompagnarlo in questa campagna di fuoco e fiamme? I Pissed Jeans. Stupore, gioia e anche raccapriccio nonché violenza agli irti colli. Si presenta al mondo della musica con questo EP che porta proprio il suo nome di battaglia, ed è proprio con una battaglia sonora che si ha a che fare quando lo si ascolta. Le randellate antipolitiche rigurgitanti hardcore marchiato a nero fuoco infettato da calcinacci doomescenti di “Biomonster DNA” e “Sentience” sono difficili da digerire senza riportare ferite, mentre il grind’n’roll tipo Stooges in para da anfetamine in gita con i Melt Banana di “Prescription Culture” torce le budella nel suo fulgido minuto scarso arriva la rivolta virulenta e post-coreggiante di “Oil And Gas” e ciao proprio. Chiamati in causa anche i padri putativi dell’hc tutto Black Flag nella disperata “Stockpiling Graves” si finisce imburrati, imbruttiti e stuprati dal mid-tempo bassocentrico di “West Siberian Plain” giunge all’unico brano che tocca i tre minuti di tutto st’inferno marcio di disco ossia il finale di nero sabba stronzo e debilitante di “Gloom Of Prosperity” che presto detto si trasforma in una fiocinata grind che tira calci sulle gengive che manco i Nasum. In tutto questo anomalo (e animale) marasma di violenza il nostro UltraMantis grida come un ossesso, voce straeffettata, come a voler mascherare pure quella, non per paura di mostrarsi ma per trasmettere a tutti noi il terrore dell’occulto.

Questo tizio i calci nel culo li sa da dare davvero bene, non c’è che dire.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Zo3qXxaXVEg[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close