Menu

Recensioni

Fast Animals and Slow Kids – Alaska

2014 - Woodworm Music
rock / alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Overture
2. Il Mare Davanti
3. Come Reagire al Presente
4. Coperta
5. Te lo Prometto
6. Calci in Faccia
7. Con chi Pensi di Parlare
8. Odio Suonare
9. Il Vincente
10. Gran Final

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Grandissima soluzione di continuità, con tutte le tracce separate da pause brevissime se non addirittura legate tra loro. Moltissima rabbia, lanciata in maniera più o meno costruttiva, avvinghiata a doppio filo con una sonora dose del disagio di cui si va tanto parlando.

Rimangono su suoni a loro consoni, con l’allestita disarmonia punk a infuocare gli animi, con apoteosi riassuntiva in Gran Final: ritornello ripetuto e martellante, coro di sottofondo, batteria di fuoco e schitarrate senza confronti. Cominciano con Overture, più malinconica, ma riescono da subito a incanalarsi su una via più potente, per sfogare tutto quello che non va, per loro e per chi ascolta.
La batteria rimane sempre puntata sull’acceleratore, il basso crea uno sfondo perfetto, riuscendo a prendersi del tempo per reggere il gioco da solo, sempre accompagnando le grandi protagoniste, le chitarre, che vibrano dall’inizio alla fine, salvo pause. La voce è la solita dei Fast Animals and Slow Kids: arrabbiata, urlata con sapienza, che esprime da sola la voglia di fare musica del gruppo perugino e la loro incapacità di fermarsi.
“Datemi l’ennesimo calcio in faccia, che da un occhio ci vedo ancora e non ho intenzione di chiuderlo da solo” sembra essere un riassunto ideale di un modo di vedere la vita oltre che di fare musica.

Non si inventano niente di nuovo, forse non perfezionano nemmeno qualcosa di già scritto (un pezzo che rimanga all’altezza di A Cosa ci Serve, preso dall’album precedente, è impossibile da trovare), ma riescono a continuare su una via che sembrano i soli in Italia ad essere in grado di percorrere con capacità: forse non sarà il loro album migliore, forse avranno aggiunto poco a quanto hanno già suonato in passato, ma si riconfermano un gruppo da ascoltare a volume altissimo, con ben poca voglia di mettersi da parte.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=7OWeK6_RUxU[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close