Menu

Recensioni

Big K.R.I.T. – Cadillactica

2014 - Def Jam
hip-hop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Kreation (Intro)
2.Life
3.My Sub Pt. 3 (Big Bang)
4.Cadillactica
5.Soul Food
6.Pay Attention
7.King of the South
8.Mind Control
9.Standby (Interlude)
10.Do You Love Me for Real
11.Third Eye
12.Mo Better Cool
13.Angels
14.Saturdays = Celebration
15.Lost Generation
16.Mt Olympus (Reprise)
17.Lac Lac

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Raggiunta l’ultima traccia dell’album si nota subito che Big K.R.I.T. ha adottato un approccio diverso nella creazione di questo lavoro. Con il singolo promozionale “Mt. Olympus” si ipotizzava ad un approccio più arrabbiato, più aggressivo per “Cadillactica”, brano di risposta al famigerato “Control” di Kendrick Lamar. Tuttavia invece il resto dell’album presenta il rapper in uno stato di rilassamento, chiaramente.

Il titolo “Cadillactica” si riferisce alla copertina del suo album di debutto “Live from the Underground” che visualizza una Cadillac schiantata nel terreno. Big K.R.I.T. spiega ulteriormente il significato e il titolo del concept album: “Cadillactica” di per sé è letteralmente il mio subconscio, ma ho voluto creare un pianeta attorno ad esso e dargli un nome. Su questo pianeta, la vita è un po ‘oscura e si tratta del viaggio nella vita dall’inizio”.
K.R.I.T. produce normalmente i suoi progetti ma in questo lavoro ha avuto l’assistenza di Jim Jonsin, Alex Da Kid, DJ Dahi e Raphael Saadiq. Il rapper ha avuto un attimo di respiro concentrandosi sui testi e permettendo ad altri produttori di creare la musica. “Cadillactica” ricorda lo stile anni ’90 degli Outkast che ha aperto la strada ad un suono del sud. K.R.I.T. mantiene il suono morbido in tutto l’album incorporando un paio di canzoni con caratteristiche più commerciali. Il primo singolo “Pay Attention” featuring Rico Love ha introdotto il pubblico ad un K.R.I.T. più radio-friendly ma anche altre canzoni come “My Sub Pt. 3 (Big Bang)”, “King of the South” e “Do You Love Me for Real” hanno un grande appeal mainstream.
Ma Big K.R.I.T. vuole assicurarsi inoltre di trasmettere un certo messaggio ai suoi ascoltatori. In “Lost Generation” dice “I’m saying what I gotta / Cause the club songs ain’t saving my partner”. In “Angels”: “Natural disasters make us closer / My partner never prayed until he thought the world was over / 2012, December 1st, he called me in a panic / He heard a storm was coming and it might destroy the planet, dammit”.

Il rapper del sud ha creato un mondo per coloro che amano il suo sound. La sua creatività, il talento e l’umiltà lo rendono uno dei preferiti tra i fan e la critica. Con il suo sound distintivo e le produzioni esemplari è sulla buona strada per essere una figura di spicco nel mondo del rap.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=XIeuw1Ce5pk[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close