Menu

MADONNA, arrestato hacker israeliano per il furto di brani inediti di “Rebel Heart”

[youtube width=”750″ height=”500″]http://www.youtube.com/watch?v=zbeTpLVlyZQ[/youtube]

Dopo un mese di pedinamenti, in seguito alla denuncia del manager di Madonna, Guy Oseary, è stato arrestato un hacker israeliano accusato di aver messo online, due giorni prima dell’uscita ufficiale, alcuni brani inediti della pop-star Madonna estratti dal suo nuovo disco, “Rebel Heart“.

Le investigazioni hanno portato ad un hacker di 39 anni che nel giro di pochi mesi era riuscito ad accedere ai dati personali, e quindi a materiali inediti, di alcuni famosi artisti tra i quali, appunto, lady Ciccone. I brani erano immediatamente finiti online con grande disappunto dell’artista statunitense che aveva definito l’accaduto “un vero e proprio atto di terrorismo“.

L’album “Rebel Heart“, il tredicesimo di Madonna, è stato rilasciato lo scorso mese di dicembre su iTunes e verrà reso disponibile su supporto fisico a partire dal prossimo 9 marzo 2015.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close