MAYNARD JAMES KEENAN: “i fans dei TOOL sono insopportabili”

960

Nuovo capitolo nell’avvincente telenovela tra i Tool, il loro frontman, Maynard James Keenan, e i fans della band. Durante un’intervista per un magazine di settore, Keenan, ha risposta in maniera piuttosto evasiva sui progetti della band per poi sbottare contro i propri fans che continuano ad attendere un seguito di “10.000 Days”, uscito nel 2006: “Sono insopportabili. Prendono tutto troppo seriamente“.

Dovrebbero prendere le cose più alla leggera”. Lo stato di “agitazione” di Keenan, altre che dallo stato conflittuale del rapporto con i fans, potrebbe dipendere anche dalla recente risoluzione in tribunale di un caso che ha visto coinvolta la band ed un impiegato che affermava di aver creato alcuni artwork utilizzati dalla band senza che questi venisse pagato.

Un caso che si è trascinato in tribunale per quasi 8 anni e che ha sicuramente contribuito ad alterare lo “status” creativo della band, che ancora non sembra riuscita a riprendere il discorso in sala d’incisione. A seguito del piccolo “incidente”, il cronista ha continuato chiedendo conferma di alcune dichiarazioni del chitarrista Adam Jones, che affermava come le registrazioni del disco fossero iniziate. Keenan ha risposto seccamente: “Non c’è niente da dire. Non posso dire nulla“.

L’articolo originale qui.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi