Recensioni

Alessandro Fiori – Plancton

2016 - Woodworm
sperimentale / songwriting

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Aaron
2. Plancton
3. Piazzale Michelangelo
4. Margine
5. Ho paura
6. Ivo e Maria
7. Galluzzo
8. Mangia!
9. Madonna con bambino rubato
10. Sereno


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Alessandro Fiori lo conosciamo già ed è il caso di dire che con il suo ultimo lavoro siamo di fronte ad uno degli album più belli di questo 2016 che volge al termine.

Plancton, questo è il titolo della sua ultima fatica discografica, è un album in cui s’intravede una forte sperimentazione che conferisce al sound  un tocco di magia ed un tono onirico a tratti. Alessandro Fiori riesce a reinventarsi pur rimanendo sempre se stesso, come se le sue labbra potessero cambiare mantenendo sempre lo stesso sorriso baffuto. Risaltano subito alle orecchie i campionamenti, la voce calda e trascinante di Alessandro Fiori e la saggezza nella scelta dei suoni, degli arrangiamenti, un mix perfetto e letale per chi nella musica cerca sempre qualcosa di nuovo e non la solita minestra riscaldata.
Probabilmente Plancton sarebbe perfetto come colonna sonora di un enorme e lungo viaggio in cui le sue note vengano ripetute in loop fino allo sfinimento. Non si può identificare quale traccia meriti più attenzione di altre, premiare la migliore o consigliarne qualcuna: Plancton è un abbraccio caldo, totale forte e stretto.

Raffinatezza elettronica cantautorale che insegna ai molti se non a tutti.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi