Menu

Notorius, di George Tillman Jr.


Scheda

Titolo Originale: Notorious
Nazione: USA 2009
Regia: George Tillman Jr.
Sceneggiatura: Reggie Rock Bythewood, Cheo Hodari Coker
Genere: Drammatico
Durata: 122’
Interpreti: Jamal Woolard, Mohamed Dione, Derek Luke, Angela Basset, Dennis L.A. White, Marc John Jefferies, Naturi Naughton, Anthony Mackie, Antonique Smith, Menyone DeVeaux.
Sito web: www.foxsearchlight.com/notorious
Produzione: Bystorm Films, Voletta Wallace Films, Bad Boy Worldwide Entertainment Group, Fox Searchlight Pictures.
Distributore: 20th Century Fox
Nelle sale dal: 17/07/2009
Voto: 7

La vita di Chris Wallace, alias Notorious B.I.G., dall’adolescenza passata spacciando crack nella brooklyn degli anni’ 90 sino all’ascesa nell’empireo dei più grandi rapper di ogni tempo. Finendo con la tragica morte, nel 1997, a seguito di una sparatoria nel cuore di Los Angeles.

Chi era Chris Wallace? Uno spacciatore della zona più malfamata di Brooklyn? Un rapper fra i più grandi e famosi di sempre ? Probabilmente il più grande fra quelli della East Coast: che nei ’90 fu capace di vendere milioni di copie di dischi semplicemente narrando le proprie gesta di pusher. O forse Chris “Notorious” Wallace era banalmente un marito fedifrago, un padre assente, nella pellicola è il figlio: Christopher Jordan, a interpretarlo ancora adolescente. E nel complesso un ragazzo con una storia troppo breve e controversa per essere condensata in sole due ore. Con ogni probabilità era tutto questo e molto di più. Era una delle mille storie provenienti dalle strade della metropoli. Una di quelle storie che per una volta dalla strada erano riuscite a fuggire. Trascinando assieme a lui la sua sterminata corte verso il successo. Una corte costituita dagli amici di sempre e da coloro che nel corso della sua breve vita si aggiunsero diventandone confidenti e conoscenti, tutti sul carro dei vincitori per poter assaporare il profumo della fama. Il tutto prima di ricadere tutti, o quasi, nella polvere dalla quale s’erano alzati.

Il film di George Tillman Jr., uno che di rap e hip hop se ne intende, come nella migliore tradizione dei biopic non vuole sciogliere questi dubbi: inizia mostrandoci la morte di B.I.G. e da li in poi procede, per mezzo di un flash-back di due ore, lungo la vita del corpulento spacciatore (prima) e rapper (poi). Ci mostra i fatti, ricostruisce quegli eventi che portarono alla proverbiale rivalità fra rapper della East e della West Coast. Infrangendo amicizie fraterne, quella fra Tupac e Notorious su tutte, che portarono a una veloce e vera guerra fra bande.

Nel complesso un film onesto, ma forse troppo didascalico. Una pellicola sentita e comunque sempre emozionante per cui la somiglianza fra Jamal Woolard e Chris Wallace, risulta essere chiave per rendere ancor più convincente l’interpretazione di tutto il cast. Un cast in cui spicca la prova di Angela Basset mai doma e non nuova a pellicole di stampo biografico, basti citare la sua parte da protagonista nel film: “Tina – What’s Love Got to Do with It”.

a cura di Ciro Andreotti



Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close