Menu

Recensioni

Lisa Hannigan – Passenger

2012 - Pias
folk/songwriting

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Home
2. A sail
3. Knots
4. What'll i do
5. O sleep
6. Paper house
7. Little bird
8. Passenger
9. Safe travels (Don't die)
10. Nowhere to go

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Già dalla sua copertina il secondo disco di Lisa Hannigan, “Passenger”, si preannuncia essere un viaggio alla scoperta di una geografia interiore fatta a volte di pensieri intricati, ricordi dolenti e scoperte luminose. Per una che se n’è uscita spalle larghe e gambe forti dai tumulti portentosi della relazione sentimentale e professionale con la figura scomoda e ammaliante di Damien Rice, non c’è niente di meglio che sfogare tutto quanto in 10 pezzi coinvolgenti, 10 tappe di un continuo peregrinare tra strade alternative e sentieri del passato, verso una consapevolezza sempre più forte e una crescita artistica e personale solo a tratti mostrata dal 3 anni fa nel debutto solista “Sea Saw”.

La produzione limpida e fin troppo patinata di Joe Henry non priva la Hannigan della possibilità di mettere a fuoco un bel ventaglio di interpretazioni colorite e appassionate, sia quando dimostra di conoscere a menadito la lezione folk della sua Irlanda (“Knots”), sia quando si lancia leggera in certe discesone mainstream (“What I’ll Do”) o si immerge in paludi di pop scuro e introspettivo (“A Sail”). La sensazione è di ascoltare un disco maturo, composto ed elegante, senza passi falsi o grossi scivoloni di sorta, se si esclude il duetto con Ray La Montagne in “O Sleep”, buio e intenso storytelling che trasuda però un po’ di anonimato e inadeguatezza nel confronto con gli altri brani, con la bellissima “Paper House” su tutti, espressione palese della potenza emotiva e del buon gusto della Hannigan alla quale forse manca ancora un gradino per spiccare definitivamente il volo.

Intanto godiamocela svolazzare leggera e senza indugi e regalarci un saggio di quella che potrebbe diventare una delle nostre voti preferite.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TvwJMa5b1Qg[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close