Menu

Recensioni

Nordgarden – You Gotta Get Ready

2012 - GDN
folk/blues

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. You Gotta Get Ready
2. Schiphol Blues
3. Leaving
4. Keep It Shining On The Inside
5. These Lovesick Blues
6. Fool To Let You Go
7. They’re Building, They’re Building
8. Some Work On You
9. Why Would She Go
10. Carousel On The Loose

Web

Sito Ufficiale
Facebook

L’aspetto fisico di Terjie Nordgardenmi ha sempre ricordato le schiette e sincere figure di quei buskers di strada biondi e magri con tanto di chitarra e cane al seguito, provenienti dal nord Europa che, con un pò di fortuna, si possono incontrare nelle trafficate underground delle maggiori città europee. Simpatia e ammirazione non si possono negare loro come non si possono negare al cantautore norvegiese da anni trapiantato in Italia. Il suo songwriting con il passare degli anni si avvicina sempre più alla perfezione.

Illumianato dal rock americano a Oslo, la sua America l’ha trovata in Italia. Un caso quasi unico.
Scoperto dal nostro Paolo Benvegnù che ne ha accompagnato i primi passi artistici e liberato per primo il suo fulgido talento, Nordgarden ha sempre preferito il basso profilo, mai urlato, pagandone forse in termini di popolarità, non avendo comunque, nulla da invidiare ai talenti provenienti da oltreoceano.
Il suo animo vagabondo e curioso, dopo un lungo viaggio in America , lo ha riportato in Italia, più precisamente in Sicilia dove ha incontrato l’amore e l’ispirazione per questo suo nuovo introspettivo disco. A sottolineare la sua totale indipendenza, anche la creazione di una sua etichetta personale che ha prodotto questo You Gotta Get ready.
Le sue canzoni si arricchiscono di calore, toccando tutte le anime della musica americana. Fool to let You Go ne è un esempio illuminante: una canzone pianistica da navigato entertainer che odora di soul/black e si bagna di gospel, oppure l’iniziale blues di You gotta Get Ready  che lancia la fantasia lungo sterminati paesaggi di frontiera. Il calore del chorus di Keep it shining On the Inside, accompagnata da un estivo e sbarazzino video, ancora il country/folk della bella Schiphol Blues o la quasi jazzata Leaving fino ad arrivare alle composizioni in solitaria che ricordano i suoi esordi tra Dylan e Ellioth Smith di Some Work on you e Why Would She go o Neil Young di “Harvest” nella bella ed intensa Carousel on the Loose. 

Nordgarden con You Gotta Get Ready acquista sostanza e raggiunge la maturità, guadagnata nei suoi anni on the road. Intenso e passionale, legato alla vita e fieramente indipendente.

[soundcloud url=”http://soundcloud.com/unfoldamsterdam/nordgarden-keep-it-shining-on”]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close