Menu

Recensioni

Landshapes – Rambutan

2013 - Bella Union
Folk-pop/post-rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Racehorse
2. In Limbo
3. LJ Jones
4. Threads
5. Impasse
6. Blu tac
7. Night So Strong
8. Demons
9. Detour Ahead
10. Insomniac's Club

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il Rambutan è un frutto tropicale, simile al litchi, con la polpa dolce e un duro nocciolo centrale, perfetta similitudine ortofrutticola per descrivere la musica dei Landshapes, quintetto alternative-folk-pop precedentemente noto come Lulu & The Lampshades. Il cambio di monicker ha coinciso anche e soprattutto con l’effettiva maturazione di un sound per sua natura aperto ed eclettico, capace di intrattenere stretti e proficui rapporti sia con la frangia elettronica del pop, sia con il post-rock più sperimentale (non a caso incidono per Bella Union, etichetta indie dei Cocteau Twins).

La band guidata dalla capace vocalist Luisa Gerstein ha in buona sostanza ripreso e rielaborato il materiale composto in precedenza, destrutturando i semplici arrangiamenti e linee melodiche del recente passato (celebre sul tubo la loro “You Gonna Miss Me (When I’m Gone)”), variandone tonalità e accenti per giungere a un impasto sonoro multiforme e appassionante. Difficile descrivere altrimenti i salti mortali stilistici che stanno fra l’atmosferica opener Racehorse e la dinamica “In Limbo”, ad esempio, senza dimenticare l’incedere latino di “LJ Jones”. Procedendo nella tracklist Rambutan si fa via via più serotino e dimesso, concentrandosi sulla creazione di atmosfere romantiche e malinconiche (“Impasse”, “Night So Strong”), ma non per questo meno coinvolgenti (“Insomniac’s Club”).

Avanzando con fiducia e risoluzione fra le direttrici parallele del modern folk e del post-rock, i Landshapes riescono a mantenere salda la propria rotta artistica, tracciata con invidiabile gusto e raffinatezza, senza dimenticare la necessaria passionalità e spontaneità del caso. Un disco e una band fra le più complete e interessanti sentite recentemente in campo alternativo, oppure wonky-pop, come loro stessi simpaticamente si definiscono.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sjgg3ZNkTu0[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close