Recensioni

Night Knight – God Is A Motherfucker

2016 - Inner Ear
rock / alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

    1. Born Again
    2. Turned Back Blues
    3. Us
    4. Between My Legs
    5. Crystal Rivers
    6. The Story Of A Fool
    7. God Is A Motherfucker
    8. Hang Me Out To Dry
    9. Turn Back Time
    10. Nadia
    11. Set It On Fire

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Dietro l’elmo del Cavaliere della Notte si cela Serafeim Giannakopoulos, rocker del più retroattivo underground ellenico che, smessi i panni di batterista per i Planet of Zeus, licenzia un progetto privato di “straight rock” appena laid-back nel dimesso timbro di voce e chitarre.
Gusto assai seventies, con l’ispirazione degli stanchi AC/DC di She’s Got Balls, la svagatezza di superficie di certo glam stile T. Rex ed una siringa di scontrosa oscurità traghettata ai giorni nostri dai BRMC svenduta però ad una sonnolenta scuola di slowcore per principianti.
É la stanchezza di una produzione piatta a scombinare le carte in tavola e smascherare il debole nocciolo di powerpop adolescenziale in una faccenda che, dal titolo, poteva stare tra MC5 e Rage Against The Machine. Robusta la sfuriata alla Black Keys di Between My Legs. Poco altro.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi