Menu

Pietre miliari

RADIOHEAD – OK COMPUTER: l’autopsia della paranoia

A vent’anni di distanza Ok Computer conserva intatta tutta la sua potenza espressiva e, anzi, sembra aver anticipato molte delle assurdità che oggi affliggono il nostro vivere.

03.06.1997: dalla t-shirt ai completi eleganti, i 20 anni di “Album Of The Year” dei Faith No More

Il tempo è stato gentiluomo con “Album Of The Year” tanto da poterlo definire come l’Album “conclusivo” perfetto in una carriera tutt’altro che lineare.

27.05.1997: “Snot” sta per “vivi veloce, muori giovane ma lascia il segno”

“Get Some” è un flusso di coscienza di una decade di rinascita e perdita verso l’oblio degli anni Zero e andrebbe riscoperto passo passo.

20.05.1997: “The Colour And The Shape”, colore e forma dell’Olimpo dei Foo Fighters

“The Colour and the Shape” non è solo un disco ben riuscito: i suoi anthem da cantare coi pugni al cielo lo rende perfetto da proporre live.

14.04.1997: “Ultra”, il personale mito della fenice dei DEPECHE MODE

Perché il nono album di una band dovrebbe essere importante a tal punto da segnare la data sul calendario e scriverne un articolo?

A Blaze In The Northern Sky: i giorni neri dei Darkthrone

Se il black-metal oggi è arrivato ad avere band come Deathspell Omega, Botanist, Altar of Plagues, Weakling, ricordiamoci che il punto di partenza e denominatore comune è molto probabilmente questo disco.

Close