Impatto Sonoro
Menu

Speciali

La grande madre delle bestie: una retrospettiva sugli ZU

Senza dire una parola gli Zu hanno riempito le vacuità di uno spazio rarefatto e ghiacciato fondendosi col mondo e tornando indietro sempre integri e proiettati verso un futuro ancora ignoto.

Back In Time: KYUSS – Blues For The Red Sun (1992)

Cambia tutto con “Blues For The Red Sun”: cambiano i Kyuss (e pian piano si sgretolano) ma cambia anche il rock del deserto, diventa vessillo dello stoner, diventa lo stoner stesso ora e per sempre.

FLAVOR OF THE WEEK: le migliori uscite discografiche della settimana

Flavor Of The Week

Ultimo venerdì di giugno con tanti nomi: tra i più importanti Gorillaz e Florence And The Machine, ma segnaliamo anche il ritorno di Hyro The Hero e gli interessanti lavori di Weller e Let’s Eat Grandma.

Back In Time: SLIPKNOT – Slipknot (1999)

Gli Slipknot dietro le loro maschere facevano davvero paura e vedendo un mondo morente e allo sbando lo descrissero alla perfezione spingendolo definitivamente nella fossa che si era scavato da solo.

CRASH OF RHINOS: una retrospettiva

Crash Of Rhinos

I Crash of Rhinos hanno vissuto una carriera frenetica e densa come pochi altri. Il mondo descritto in queste pagine è un mondo che può apparire lontano dal nostro, per frenesie e sfaccettature artistiche, ma che in realtà non è nient’altro che puro impeto. 

Back In Time: THE MARS VOLTA – De-Loused In The Comatorium (2003)

È proprio questa la forza che ha reso “De-Loused In The Comatorium” l’album immortale che è: essere complicato senza sembrarlo, rendendo possibile l’incontro tra mondi antagonisti per antonomasia, permettendo ai fan il singalong dove non avrebbe avuto senso ci fosse.